Azienda aretina in missione in Iran

E'terminata nella giornata di ieri la partecipazione  dell'Azienda Aretina CEG Elettronica Industriale SpA alla missione imprenditoriale in Iran iniziata il 28 Novembre, guidata dal Viceministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda. La...

E'terminata nella giornata di ieri la partecipazione dell'Azienda Aretina CEG Elettronica Industriale SpA alla missione imprenditoriale in Iran iniziata il 28 Novembre, guidata dal Viceministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda.

La delegazione é stata composta da 178 aziende italiane, 20 associazioni imprenditoriali, 12 gruppi bancari per un totale di 370 partecipanti.

Obiettivo: individuare, esaminare e rafforzare le prospettive di collaborazione commerciale che la progressiva fine delle sanzioni renderà possibili tra l’Iran e l'Italia.

La missione si é concentrata sulle principali filiere strategiche dell'economia iraniana: ambiente, energia ed energie rinnovabili, meccanica, apparecchiature e attrezzature medicali, materiali edili e automotive, che si prevede contribuiranno alla maggiore crescita economica Iraniana nei prossimi anni.

A poche settimane dagli accordi di Vienna sul nucleare civile iraniano, si riaprono le strade alle compagnie petrolifere occidentali e CEG Elettronica Industriale Spa, guidata da Uberto Canaccini Presidente dell'Azienda, si candida a tornare in forze, come negl'anni precedenti, in uno dei più importanti paesi mediorientali.

Il Presidente CEG Uberto Canaccini dichiara:

L'Iran é un paese storicamente importante per l'Italia,le sanzioni avevano rallentata questa predisposizione dei due paesi al dialogo e cooperazione.

Il ministro Calenda ha svolto un ruolo di raccordo importante e con la Sua abile azione e nuova costruzione dei rapporti bilaterali, ha reso possibile, attraverso questa missione imprenditoriale, di riaprire, con l'ufficialità e l'importanza che merita, lo sviluppo di nuove collaborazioni commerciali.

L'Iran é un paese ricco di materie prime, la Sua popolazione é molto ben disposta verso l'Italia, il livello culturale delle nuove generazioni é elevato, grazie a percorsi di studi, che l'embargo non ha penalizzato, l'università di Theran é molto apprezzata per la qualità dei suoi docenti.

A mio parere ci sono tutti gli elementi per fare in maniera che l'Iran sia un patner molto importante per le tante aziende italiane che hanno buona tecnologia.

Così l'Onorevole Marco Donati:

"Positive le rinnovate relazioni commerciali con l'Iran in seguito agli accordi internazionali e al lavoro del Ministro Calenda. E' particolarmente significativo che un'importante azienda aretina come la CEG abbia partecipato alla missione guidata dal Governo italiano. L'augurio è che questi nuovi rapporti possano rappresentare un'occasione anche per altri soggetti del nostro territorio".

Ecco il comunicato del Consigliere Regionale Lucia De Robertis :

“Sono particolarmente lieta che in questo momento di così gravi difficoltà per l’occupazione ci siano imprese che non solo sono leader in campo nazionale, ma che sono alla ricerca di sempre nuovi mercati all’estero e sono particolarmente orgogliosa che una di queste aziende, la CEG abbia sede nella nostra provincia. Mi auguro che la missione in Iran guidata dal viceministro Calenda alla quale ha partecipato il presidente Uberto Canaccini possa avere il successo che meritano l’impegno e la capacità dimostrati in questi anni dall’azienda casentinese.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento