Diffusioni torna con la quarta edizione e uno shuttle in partenza per il pianeta Marte

Cinque eventi, tre laboratori fra teatro, danza e musica, un progetto di educazione allo sguardo per adolescenti e una selezione di teatro per scoprire giovani autori e affermati performers in alcuni luoghi suggestivi del Valdarno. Dal 16 giugno all’8 luglio 2018. Terranuova Bracciolini | Montevarchi | Loro Ciuffenna

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   13 giugno 2018 16:15  |  Pubblicato in Cultura, eventi e spettacolo, Valdarno


Cronache da Marte, questo è il titolo e il tema di Diffusioni Festival 2018, rassegna di teatro e danza a cura della compagnia KanterStrasse giunta alla quarta edizione che si svolgerà nei mesi di giugno e luglio in tre Comuni del Valdarno aretino, Terranuova Bracciolini, Loro Ciuffenna e Montevarchi.

Il festival è diviso in capitoli, e ogni capitolo rappresenta uno spettacolo del programma legato ad una particolare tematica; si inizia così il 16 e 17 giugno, presso il Teatro Auditorium Ciuffenna di Loro Ciufenna, alle 21.15 con l’Esodo, ovvero Cronache Marziane, riscrittura teatrale dell’omonimo romanzo di fantascienza di Ray Bradbury di Simone Martini che ne cura anche la regia insieme a Lorella Serni. Gli attori in scena saranno gli allievi del laboratorio KS.Lab. (ingresso unico: € 5).

Siamo negli anni cinquanta del millenovecento, gli uomini guardano con sempre più interesse alle conquiste spaziali, l’eccesso di capitalismo ha portato la Terra sull’orlo di una nuova grande guerra e così, gli americani decidono di avviare un progetto di terraformazione di Marte, il pianeta rosso. Nello spettacolo, vedremo come le varie spedizioni si approcceranno al nuovo mondo, cosa troveranno, e soprattutto come gli uomini, così distanti dal loro pianeta natale, decideranno di porre le basi di una nuova società.

Il giorno mercoledì 20 giugno presso lo Spazio Tabaccaia di Piantravigne (via di Piantravigne 73) a Terranuova B.ni proseguiamo con una serata interamente dedicata alla nuova drammaturgia e a due giovanissimi scrittori per il teatro. L’evento avrà come capitoli una prima sezione dal titolo Il capitalismo e una seconda intitolata Lo shuttle

La serata inizia alle ore 20.30 con lo spettacolo OH, LITTLE MAN del giovane regista e drammaturgo Giovanni Ortoleva (1991), selezionato per la biennale di Venezia 2018, e di Edoardo Sorgente, attore già conosciuto al grande pubblico per la sua partecipazione nella serie televisiva Gomorra. Lo spettacolo, frutto di una residenza invernale presso Le Fornaci di Terranuova B.ni, prende spunto dalla crisi economica che nel 2008 ha messo in ginocchio il sistema economico mondiale. In questo contesto il nostro Homo Economicus, bloccato in mezzo al mare, senza tecnologia e telefono dovrà fare delle scelte drastiche. La serata continua alle ore 22.00 con Scene di libertà della giovane compagnia livornese Pilar Ternera che mette in scena per la prima volta in Italia un testo di un giovanissimo autore tedesco, Jan Friederich (1992), che racconta di un gruppo di ventenni che pur avendo di fronte a loro una grande libertà non riescono ad amare e farsi amare al punto di sognare di imbarcarsi su uno Shuttle per abbandonare la Terra (biglietto unico per la serata: € 8; ingresso ridotto per spettatori under 30: € 5).

Giovedì 28 giugno, alle ore 21.15, presso il Chiostro di Cennano a Montevarchi(AR) il festival continua con il quarto capitolo: La guerra. In scena avremo la celebre Histoire du Soldat di Igor Stravinskij con l’adattamento della Filarmonica contemporanea Bruno Maderna realizzata in collaborazione con KanterStrasse per la regia di Andrea Giannoni. L’ Histoire del Soldato è una combinazione di teatro e musica dove la favola che narra del patto di un soldato col Diavolo, ispirato al mito di Faust, sarà immersa nell’esecuzione di un quartetto di giovani talenti valdarnesi ovvero Andrea Tinacci (direttore e clarinetti), Virginia Capozzi (violino), Roberto Biondi (pianoforte) e Niccolò Crulli (percussioni). La designer Letizia Donati ne cura i costumi per una messa in scena contemporanea legata all’idea dei materiali di scarto prodotti dal consumismo e dai flussi di denaro e petrolio.

Lunedì 2 luglio, si prosegue con il quarto capitolo del festival: Bellezza del Passato. Presso la Ex Filanda di Loro Ciuffenna, sempre alle ore 21.15, Diffusioni Festival è lieta di presentare uno degli spettacoli più lirici e importanti degli ultimi anni, Il Cantico dei Cantici di Fortebraccio Teatro, che vede in scena Roberto Latini, insignito del premio UBU come miglior attore 2017, il più importante riconoscimento per il teatro, e con le musiche di Gianluca Misiti, sempre premio Ubu 2017 per il miglior progetto sonoro e musiche originali.

Prima dello spettacolo, alle 18.00, nei locali dell’auditorium Ciuffenna, KS e l’associazione Conkarma presentano il progetto di alternanza scuola-lavoro Il mondo di tutti: pratiche e linguaggi per la promozione del teatro contemporaneo realizzato durante l’anno 2017/2018 nelle stagioni teatrali delle Fornaci di Terranuova Bracciolini e del Teatro Garibaldi di Figline Valdarno. Con l’occasione gli studenti raccontano e mostrano la “fanzine” intitolata Dramalights, ovvero una rivista pieghevole con interviste, foto, disegni, recensioni realizzate dai ragazzi durante la stagione di Terranuova.

Arriviamo infine all’ultimo capitolo del festival dedicato alla Nuova cittadinanza con il progetto DiMMI _ Extented Play, che andrà in scena domenica 8 luglio in piazza della Liberazione a Terranuova B.ni, ore 21.15 (ingresso gratuito). Il progetto, che vede coinvolti il Teatro Stabile di Anghiari, Anghiari Dance Hub, KanterStrasse e Officine della Cultura, l’Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano e numerose associazioni del territorio, è l’esito di Migrarti 2018, realizzato a Le Fornaci di Terranuova B.ni e cofinanziato dalla Direzione Generale Spettacolo del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo nell’ambito dell’Avviso pubblico “MigrArti Spettacolo 3^ edizione”. Lo spettacolo vede coinvolti gli allievi dei tre laboratori di musica, danza e teatro e alcuni artisti delle varie compagnie. In scena con gli allievi interverranno alcuni artisti di fama internazionale come i due danzatori Tommaso Monza e Mohamed Yousry Fathy Shika. Base drammaturgica dello spettacolo saranno i Diari Multimediali Migranti (fondo diaristico DiMMI), racconti di vita inediti di uomini e donne di ogni età, di origine o provenienza straniera.

Info, prenotazioni, accrediti

Segreteria e Laboratori @ Le Fornaci centro culturale

Via Vittorio Veneto 19 • Terranuova Bracciolini (AR)

t. / whatsapp 377 98 78 803

comunicazione@festivaldiffusioni.com

festivaldiffusioni.com

Biglietteria aperta un’ora prima degli spettacoli.

Biglietto unico: € 5

Ingresso del 20 giugno (due spettacoli): € 8; ridotto under 30: € 5

Ingresso dell’8 luglio gratuito.

I posti sono limitati, pertanto si raccomanda la prenotazione.

blog comments powered by Disqus