Costanza Quatriglio presenta al Cinema Eden il documentario “87 ore. Gli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni”

Mercoledì 27 gennaio al Cinema Eden nuovo appuntamento della rassegna “Ritornano gli Invisibili” organizzata da Officine della Cultura, Sentieri Selvaggi e Cineforum 2 con la presenza in sala di Costanza Quatriglio. La regista incontrerà il pubblico al termine della proiezione del suo nuovo documentario, “87 ore. Gli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni”, con inizio alle […]

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   25 gennaio 2016 11:34  |  Pubblicato in Cultura, eventi e spettacolo, Arezzo


Mercoledì 27 gennaio al Cinema Eden nuovo appuntamento della rassegna “Ritornano gli Invisibili” organizzata da Officine della Cultura, Sentieri Selvaggi e Cineforum 2 con la presenza in sala di Costanza Quatriglio. La regista incontrerà il pubblico al termine della proiezione del suo nuovo documentario, “87 ore. Gli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni”, con inizio alle ore 21.15. Ingresso euro 5.50. L’evento speciale della ressagna è coordinato assieme al Centro Franco Basaglia di Arezzo che dichiara: «Auspichiamo la visione del documentario per l’alto contenuto di denuncia civile che stimola la partecipazione della popolazione alla Campagna per l’abolizione della pratica della contenzione fisica dei pazienti psichiatrici, promossa dal Comitato Nazionale “E tu slegalo subito”. Per le modalità di partecipazione alla suddetta Campagna si potrà fare riferimento al volantino distribuito nei prossimi giorni presso il Cinema Eden a cura del Centro Franco Basaglia e del Comitato Nazionale».

Francesco Mastrogiovanni viene prelevato dalla spiaggia di un campeggio del Cilento il 31 luglio 2009 da un singolare dispiegamento di forze: carabinieri, polizia municipale e guardia costiera. L’uomo viene convinto a uscire dall’acqua e a farsi sedare, mettere su un’ambulanza e sottoporsi a un trattamento sanitario obbligatorio. Ormai addormentato per la forte sedazione, due ore dopo l’ingresso in ospedale viene legato al letto con cinghie che gli bloccano polsi e caviglie. Da quel giorno al 4 agosto, i suoi ultimi giorni sono narrati attraverso le immagini disumanizzanti di nove videocamere di sorveglianza poste all’interno del reparto psichiatrico dell’ospedale di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno. Il film ripercorre i giorni e le notti, cercando altrove appigli di speranza, nel tentativo di trovare una verità a cui solo il corpo di Francesco può dare risposta.

Costanza Quatriglio, palermitana, ha diretto alcuni cortometraggi e documentari dalla fine degli anni ’90 prima di esordire nel lungometraggio nel 2003 con L’isola, presentato alla QuinzainedesRéalisateurs al 56° Festival di Cannes. È dello stesso anno Racconti per l’isola, un documentario sul lavoro degli attori non professionisti nel film L’isola, presentato alla 60° Mostra di Venezia. La passione per il cinema del reale è evidente fin dai suoi primi film: Ècosaimale?, premiato al Festival di Torino nel 2000, e L’insonnia di Devi, coprodotto da Tele+ nel 2001. Tra i suoi film documentari: la miniserie Raìz; Il mondo addosso, presentato alla Festa del Cinema di Roma nel 2006; Il mio cuore umano, Evento Speciale al Festival di Locarno del 2009. Nelle sue produzioni più recenti è presente una commistione tra i generi che si incrociano con le forme documentaristiche: Terramatta, presentato alle Giornate degli Autori alla 69° Mostra del Cinema di Venezia 2012, designato Film della critica da parte del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici e vincitore del Nastro d’Argento per il Miglior Documentario 2013; Con il fiato sospeso, presentato alla 70° Mostra di Venezia 2013 in Selezione Ufficiale Fuori Concorso, vincitore del Premio Gillo Pontecorvo per il Miglior Film in lingua latina e segnalato ai Nastri d’Argento per la forte commistione tra finzione e documentario; Triangle, vincitore del Premio Cipputi come Miglior Film sul mondo del lavoro al 32° Torino Film Festival nel 2014 e del Nastro d’Argento per il Miglior Documentario nel 2015.

Informazioni e prevendite: Officine della Cultura – Via Trasimeno, 16 – tel. 0575/27961; Cinema Eden – Via Guadagnoli, 2 – tel. 0575/353364 – www.officinedellacultura.org.

blog comments powered by Disqus