"Venga a teatro, è per beneficenza", truffa scoperta da un'associazione. L'appello di Uildm: "Diffidate delle vendite telefoniche"

Il malintenzionato ha trovato dall'altra parte della cornetta proprio una persona che faceva parte dell'associazione e, sentendosi colto in castagna, ha chiuso la conversazione.

Hanno tentato di vendere biglietti per uno spettacolo teatrale il cui ricavato sarebbe andato in beneficenza, ma dietro alla voce cordiale e disponibile che illustrava l'iniziativa c'era un truffatore. Questa volta però il malintenzionato ha trovato dall'altra parte della cornetta proprio una persona che faceva parte dell'associazione e, sentendosi colto in castagna, ha chiuso la conversazione. L'episodio risale a qualche giorno fa ed è stato raccontato dall'aretino direttamente ai vertici dell'associazione, la Uildm, che ha dato l'allarme. 

"Ci sono arrivate segnalazioni di chiamate telefoniche con le quali vengono offerti biglietti di teatro per uno spettacolo di beneficenza per la Uildm - spiega la presidente della sezione aretina Adriana Grotto - in realtà la nostra associazione in questo periodo non promuove iniziative di questo tipo e ci dispiace che ci siano persone che si approfittino del nostro nome e della buona fede degli aretini".

Non solo, il telefono, spiegano dall'associazione, non è il metodo di approccio per raccolta fondi: "Qualora vi contattassero per offrivi a nome della Uildm qualsiasi tipo di prodotto, vi chiediamo di verificare chiamandoci o consultando il sito della Uildm Nazionale ".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello a fare attenzione è particolarmente accorato: proprio nel periodo che si avvicina a Natale sono molte le iniziative di beneficenza che vengono organizzate nel territorio. E allo stesso tempo anche le truffe sono in agguato: perché chi le organizza coglie al volto i momenti come quello prenatalizio per fare presa sul buon cuore degli aretini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

  • Morto durante un giro in moto: l'amico Gamurrini ha tentato di salvarlo. Agnelli: "Sconvolti"

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento