Ubriaco in bici ad Arezzo fa slalom nel traffico: super multa da 3mila euro

E’ stato fermato e l’etilometro ha segnato un tasso alcolemico di 1,28 g/l

La Polizia Stradale di Arezzo ha denunciato un uomo che, dopo aver bevuto troppo, stava guidando la bicicletta zigzagando tra le auto incolonnate. E’ accaduto lo scorso fine settimana quando il protagonista, un rumeno di 45 anni, è incappato in un posto di controllo che la sezione aretina, su input del Compartimento della Toscana, stava attuando nella zona industriale cittadina alla ricerca di quelli che si mettono al volante dopo aver alzato il gomito o assunto sostanze stupefacenti.

Le pattuglie, che nel corso dell’operazione hanno controllato 62 veicoli, identificato 74 persone e tolto 70 punti dalle patenti, lo hanno subito notato a causa della sua andatura incerta e degli slalom fatti nel traffico tra i veicoli. E’ stato fermato e l’etilometro ha segnato un tasso alcolemico di 1,28 g/l, quindi ben oltre il limite consentito. I poliziotti lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza, multandolo pure con quasi 3.000 euro. La bicicletta - vecchissima e non in condizione di circolare - è stata smaltita come fosse un rottame.

Nel corso dell’attività gli investigatori hanno poi ritirato 5 patenti ad altrettante persone che avevano bevuto troppo, poi denunciate a piede libero. A due neopatentati sono stati decurtati 20 punti e, quindi, dovranno sottoporsi presto alla revisione della patente avendo finito, in un colpo solo, i punti che avevano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Arezzo è deserta: ma quand'è che torniamo normali?". Lo sfogo di Scanzi nel video-record

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Arezzo vista dagli occhi dei Vip: tutti gli scatti social

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Bonus per mobili ed elettrodomestici 2020: come ottenere la detrazione fiscale

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento