La truffa del bel dottore straniero: aretina gli regala 16mila euro e l'aspetta (invano) a Fiumicino

Il caso di una signora di 64 anni di Arezzo che credeva di aver trovato l'amore in un dottore statunitense in missione in Libano, ma è stata truffata. Il denaro trasferito con Moneygram è arrivato in Nigeria

Una storia d'amore evanescente: nata per finta in una chat, evaporata come una goccia d'estate una volta filtrata dalle virtuali pareti dei social ed esposta al sole violento della realtà. Una delusione resa più cocente dalla truffa, perfidamente occultata dentro dolci corrispondenze, da 16mila euro. Vittima una signora aretina di 64 anni che credeva - suo malgrado - di intrattenere una relazione su Facebook con un affascinante medico americano di 40 anni, in missione in Libano con un'associazione umanitaria.

La relazione virtuale

La 64enne è stata adescata alcuni mesi fa sul più celebre dei social: Facebook. Una richiesta di amicizia da parte di uno sconosciuto quarantenne, "bello come un attore", (sedicente) medico di professione in missione in Medio Oriente assieme a una Ong. Scatta una corrispondenza tra gli account dell'aretina e del misterioso dottore statunitense sulla chat di Messanger, che, con il passare dei giorni, si fa sempre più intima.

La richiesta di soldi

La relazione tra i due si stringe. E l'uomo confessa di essere in difficoltà. Racconta che, essendo lontano da casa, non sa come assistere la figlia, rimasta coinvolta in un grave incidente e bisognosa di urgenti e costose cure. Servono oltre 10mila euro per poterla curare e lui non ha modo di reperirli rapidamente. Così la 64enne offre la sua disponibilità per saldare i conti. Tra l'altro, la donna è fortemente motivata dal possibile, prossimo, incontro con il dottore.

La truffa del falso soldato americano che spezza il cuore alle aretine

L'amarezza in aeroporto

Non solo il denaro per la figlia, il dottore americano chiede alla sua corrispondente anche quello per il viaggio che dovrebbe, finalmente, permettere d'incontrarla. Alla fine la signora, tramite Moneygram, versa circa 16mila euro. E dopo un'estate di appassionate chat, con l'arrivo dell'autunno, scocca il momento del rendez vous. In un giorno di settembre, la 64enne si presenta all'aeroporto romano di Fiumicino, ma dell'amato non c'è traccia. La donna allora chiede spiagazioni all'uomo in chat, ma nessuno risponde più. E dopo qualche tentativo, la 64enne viene addirittura bloccata. I soldi, trasferiti con Moneygram, pare siano finiti addirittura in Nigeria. La foto profilo del dottore "bello come un attore" appartiene effettivamente a un attore d'Oltreoceano. Avvenente quanto basta, ma non troppo famoso da far intuire il furto d'identità. E così alla signora non resta che denunciare la frode alla Polizia postale di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento