"Abbiamo arrestato suo figlio e gli serve denaro". Tentano di truffarla ma lei chiama i carabinieri

La signora ha ascoltato entrambi ma non ha creduto ad una sola parola così, senza pensarci due volte, ha contattato i carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno

"Abbiamo arrestato suo figlio, deve anticipare lei del denaro".
Così dei sedicenti carabinieri si sono presentati telefonicamente ad un'anziana cercando di estorcerle del denaro. Un raggiro ben congeniato che però non ha affatto convito la donna la quale ha lanciato l'allarme ed allertato i carabinieri di San Giovanni Valdarno.

Secondo quanto ricostruito, alcuni truffatori hanno telefonato alla signora dicendole di aver arrestato il figlio e che a breve l'avrebbe contattata un avvocato con cui le sarebbe stato possibile discutere i termini del rilascio e la somma da pagare per sostenere le spese giudiziare. La signora ha ascoltato entrambi ma non ha creduto ad una sola parola così, senza pensarci due volte, ha contattato i carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno che tramite il loro nucleo operativo si sono presentati a casa dell'anziana che nel frattempo aveva ricevuto una terza chiamata dei malviventi ai quali aveva riferito di aver chiamato i veri carabinieri.

"Da questo emblematico caso - spiegano i carabinieri - premiamo spunto per raccomandare a tutti i cittadini la massima prudenza e per ricordare che i veri carabinieri non chiedono soldi e non minacciano di trattenere in arresto i parenti di nessuno; invitando inoltre, qualora si ricevano strane telefonate da sedicenti appartenenti alle forze dell’ordine a contattare immediatamente la caserma dei carabinieri più vicina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, primi casi in Toscana. Due tamponi positivi a Firenze e Pistoia

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento