"Posso vedere il suo pavimento?", ma è una truffa. Anziana derubata: uno dei ladri era in uniforme

Nuovo caso di truffa in città: due ladri, uno dei quali in divisa, hanno colpito in zona Giotto

"Scusi signora, mi farebbe vedere il suo pavimento?" è una frase all'apparenza innocua, soprattutto se pronunciata da una persona che  afferma di essere il figlio di un vecchio vicino di casa intenzionato a ricomprare l'appartamento dei genitori. Invece nasconde un raggiro che ha come vittime gli anziani. I casi ormai sono numerosi. L'ultimo è di questa mattina, ed è avvenuto nella zona Giotto. Vittima una signora di 79 anni: una donna attiva e dinamica, ma che di fronte alle astuzione messe in atto da due truffatori nulla ha potuto. 

Erano le 11 circa quando nella zona Giotto la signora, che stava caricando delle borse sulla propria auto è stata avvicinata da un uomo.

"Questa persona - racconta il figlio della donna - si è spacciata per il figlio di un vecchio vicino di casa, intenzionato a riappropriarsi dell'appartamento che era stato della famiglia. Dopo aver parlato con mia madre per alcuni minuti  quest'uomo le ha chiesto se anche il suo appartamento avesse un pavimento in parquet e se poteva vederlo. Mia madre ingenuamente ha acconsentito e si sono diretti all'abitazione".

Così ci si difende dalle truffe

E' stato a questo punto che il truffatore ha messo in atto la seconda parte del piano: ha detto all'anziana che nei giorni scorsi nel palazzo erano stati messi a segno alcuni furti. 

"E guarda caso al quinto piano, dove vive mia mamma, hanno trovato un uomo con indosso una divisa delle forze dell'ordine - spiega il figlio -. In realtà era un complice che ha portato avanti il raggiro dicendo che stava eseguendo dei controlli. Mia mamma a quel punto non ha sospettato nulla".

La signora, sentendosi rassicurata alla vista della divisa, con gentilezza ha fatto accomodare in casa il finto investigatore e l'altro uomo. E mentre mostrava a uno dei due il pavimento in parquet, il complice si è introdotto nelle varie stanze e rubato oggetti preziosi e contanti. 

E' riuscito a rovistare all'interno dei mobili e a portare via oggetti preziosi sia in termini economici sia in termini affettivi. 

"Nelle prossime ore presenteremo una denuncia formale - spiega il figlio -, adesso mia mamma è provata dalla brutta avventura. Nel frattempo vorremmo ringraziare le forze dell'ordine che sono accorse alla nostra chiamata. Vorrei poi fare un appello agli aretini: stati vicini ai vostri nonni e ai vostri genitori non più giovanissimi, proteggeteli"

"Suo figlio ha causato un incidente, ci dia i soldi e lo salvi dal carcere"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Un altro aretino in tv, Enrico protagonista a Forum su Rete 4

  • Drammatico incidente all'alba, donna si ribalta con l'auto: soccorsa in elicottero

  • Bollette, per quanto tempo vanno conservate?

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento