"L'acqua è avvelenata, ci faccia entrare". Finti tecnici in azione: ennesima truffa sventata

Si tratta del secondo episodio in poche settimane che si verifica in Valdarno

"Signora l'acqua è avvelenata, ci faccia entrare".

L'ennesimo colpo tentato, ossia l'ultima truffa che i soliti ignoti hanno cercato di mettere a segno, ha avuto come protagonista una donna residente a Loro Ciuffenna.

Ma il piano dei sedicenti tecnici, che si sono presentati spacciandosi come operatori di Publiacqua, azienda che gestisce il servizio idrico in Valdarno, è andato in fumo in una manciata di minuti.
 

"Una cittadina residente in piazza Aldo Moro - fanno sapere dall'azienda - ci ha segnalato due persone che, fingendosi nostri incaricati, hanno tentato di entrare nella sua abitazione adducendo come motivo un presunto avvelenamento dell’acqua. Ricordiamo a tutti che l’acqua del rubinetto è assolutamente sicura, potabile e controllata e che nessuno dei nostri incaricati sta svolgendo controlli di questo tipo e che, comunque, il personale, di norma e salvo casi eccezionali, non effettua verifiche, controlli o manutenzione sugli impianti interni. La pertinenza di Publiacqua arriva, infatti, solo fino al punto di consegna che, nei condomini, si situa solitamente al contatore generale e, nello specifico, i controlli sulla qualità dell’acqua vengono effettuati ai punti di controllo sulla rete idrica e non nelle abitazioni. Invitiamo tutti gli utenti pretendere l’esibizione del tesserino di riconoscimento da chiunque si presentasse loro come nostro dipendente e comunque a segnalare prontamente alla nostra azienda o alle forze dell’ordine ogni episodio o richiesta sospetta".

Per il Valdarno, questo è il secondo caso che viene denunciato al gestore e alle forze dell'ordine. L'ultimo si è verificato a Terranuova Bracciolini. Anche in quella circostanza i truffatori si sono presentati sostenendo di dover eseguire controlli all'impianto casalingo.

"Devo misurare la pressione dell'acqua", ma è una truffa. Caccia al finto tecnico

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento