Tragedia di Porrena: “Nadia, sempre sorridente amava il suo lavoro”. Chi è la vittima

L’incidente questa mattina alle 7 circa. La donna, impiegata nel supermercato Lidl di Bibbiena, ha perso il controllo dell’auto e si è schiantata su di un muretto.

Nadia Frulli
Nadia Frulli
Invia per email  |  Stampa  |   2 gennaio 2017 15:21  |  Pubblicato in Cronaca, Casentino

Articoli correlati



Dramma questa mattina a Porrena di Poppi. Una donna di 39 anni, Nadia Faginali di Stia, ha perso la vita a bordo della sua auto mentre si stava recando al lavoro. Erano le 7 circa quando la donna stava percorrendo la strada che porta a Pratovecchio e ha perso il controllo della vettura. L’auto, una Mitsubishi Colt, probabilmente a causa della presenza di una lastra di ghiaccio sul fondo stradale, è slittata ed è andata a sbattere violentemente contro un muretto di recinzione di un’abitazione. Forse ingannata dalla poca visibilità (il cielo era plumbeo e non era ancora pieno giorno), la 39enne non si è resa conto del pericolo incombente. E lo schianto le è stato fatale.

Per i sanitari – arrivati sul posto insieme ali vigili del fuoco di Bibbiena che hanno estratto la donna dalle lamiere – non è rimasto che da constatare il decesso.

CHI ERA

La 39enne viveva a Stia con il proprio compagno, Iacopo. Una bella coppia, affiatata nella vita e nel lavoro. Entrambi erano impiegati al supermercato Lidl di Bibbiena. Nadia in particolare era stata anche responsabile di filiale. Chi l’ha conosciuta e chi ha lavorato con lei la ricorda come una persona sorridente, solare, che teneva molto al gruppo di lavoro e al punto vendita dove era impegnata. Era affezionata a quel punto vendita quasi come se fosse un’attività propria.

Oggi nel supermercato casentinese, dove le saracinesche non si sono potute abbassare, le colleghe e i colleghi stanno lavorando con un grande dolore. Tra gli scaffali, tutto deve scorrere, ma dentro di loro il vuoto lasciato dall’amica appare immenso.


GHIACCIO E INCIDENTI

Nadia Faginali è stata la prima vittima di questo 2017. Negli scorsi giorni però, sempre i Casentino, i Carabinieri hanno rilevato vari incidenti. In molti casi le cause erano da ricondurre al ghiaccio. Il crollo delle temperature ha creato non pochi disagi. E molti automobilisti ne hanno pagato le spese lungo i tornati Casentinesi, dove a volte è bastato sfiorare un freno per ritrovarsi fuori strada.

 Nadia Frulli 
Nadia FrulliUna laurea, un master e tanta voglia di raccontare la propria città.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus