Tensostruttura devastata dai vandali, il sindaco di Cavriglia: “Gesto incivile”

Dopo la scoperta dei danni, la rabbia del primo cittadino è divampata su Facebook. E il suo post, con tanto di immagini, è divenuto virale

Nadia Frulli
Nadia Frulli
Invia per email  |  Stampa  |   22 marzo 2016 1:33  |  Pubblicato in Cronaca, Valdarno


Un gesto di quelli che lasciano l’amaro in bocca: una struttura pubblica devastata. Le foto, postate dal sindaco di Cavriglia Leonardo degl’Innocenti o Sanni su Facebook non lasciano dubbi. Ritraggono la tensostruttura di Castelnuovo dei Sabbioni saccheggiata e distrutta. Divelti gli arredi, messe a soqquadro le stanze, rovinati gli infissi. Come se un uragano vi si fosse abbattuto: un uragano di inciviltà. E le parole del primo cittadino che accompagno questi scatti pesano come macigni.

“Impossibile restare indifferenti di fronte ad un gesto talmente incivile, inspiegabile e delinquenziale – ha scritto il primo cittadino. Oggi ho visto con i miei occhi come i soliti imbecilli abbiano, solo a causa della loro idiozia, letteralmente distrutto la tensostruttura di Castelnuovo dei Sabbioni. Un impianto pubblico che avevamo deciso di mettere a disposizione della comunità con ben altre finalità rispetto al saccheggio e alla distruzione. Mi preme sottolineare che la struttura è pubblica e che gli interventi di riparazione verranno quindi pagati dai cittadini della nostra comunità. Ovviamente non sappiamo chi sono i responsabili di un gesto così vile ed inqualificabile. Vorrei poter credere che non siano state persone residenti nel nostro territorio, ma se invece così fosse, a pagare questo scempio dovrebbero essere loro stessi e le loro famiglie.
Chiudo richiamando il senso di responsabilità che ha sempre contraddistinto i cittadini di Cavriglia e il rispetto che è sempre stato riservato alle opere pubbliche perché patrimonio di tutti.
È questo il comportamento che mi aspetto dai miei concittadini. Non l’oltraggio. Non quello che potete vedere in queste tristi immagini”.

La struttura al momento era inutilizzata ma in buone condizioni. Il tremendo atto di vandalismo è stato scoperto domenica: le associazioni di Castelnuovo e la parrocchia avrebbero dovuto utilizzarla per la festa della primavera. Si pensa che i vandali siano entrati in azione pochi giorni fa.

Il post in pochissimo tempo ha ricevuto tantissimi “like” e le condivisioni sono decollate: è divenuto virale. Adesso ci sarà da rimboccarsi le maniche: per rimettere a posto quanto distrutto e per trovare chi ha devastato la tensostruttura.

 


 Nadia Frulli 
Nadia FrulliUna laurea, un master e tanta voglia di raccontare la propria città.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus