Si taglia le vene in piazza: salvata dalla Polizia postale

L'episodio davanti al palazzo delle Poste di Arezzo

La polizia postale di Arezzo ha salvato una donna che stava cercando di togliersi la vita: l'episodio è avvenuto ieri, nel primissimo pomeriggio, nella piazzetta adiacente al palazzo delle Poste.

E' stata una passante a notare la signora che, all'angolo della piazzetta, stava armeggiando con un temperino. Insospettita e allarmata, ha allertato le forze dell'ordine più vicine, gli agenti della Polizia postale, che si trovano al piano superiore del palazzo delle Poste. Tre poliziotti sono scesi per accertare di cosa si stesse trattando e hanno notato il sangue a terra, vicino alla donna.

La signora, una cinquantenne italiana residente ad Arezzo, aveva impugnato il taglierino e si stava ferendo le braccia con l'intenzione di recidersi le vene dei polsi.

Immediatamente gli agenti hanno iniziato un'opera di persuasione nei confronti della donna, che è stata poi bloccata e salvata. Sono stati successivamente chiamati i sanitari del 118, perché la signora - che era riuscita a infliggersi ferite significative - continuava a perdere sangue. Ma non era in pericolo di vita. La cinquantenne, caricata in ambulanza, è stata infine portata al pronto soccorso di Arezzo e medicata. 

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Scontro auto motorino, 15enne trasferito alle Scotte con Pegaso

  • Donna travolta da un'auto, attivato Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento