Spari sul manichino nell'officina di Fredy, così la perizia per capire se fu legittima difesa

L'obiettivo della perizia, condotta dall'esperto di balistica Paride Minervini, era quello di capire dinamica degli spari e traiettorie dei proiettili

La perizia più attesa è stata portata a termine ieri sera, dopo il calare del sole. Un manichino, vestito con gli indumenti del giovane ladro macedone che lo scorso 28 novembre si introdusse nell'officina di Fredy Pacini e fu ucciso dal proprietario che esplose 5 colpi di pistola, è stato posizionalto all'interno del locale, proprio dove avvenne la tragedia. L'obiettivo della perizia, condotta dall'esperto di balistica Paride Minervini, era quello di capire se fu legittima difesa (anche se oggi la nuova normativa ha allargato le maglie). E stando alle prime indiscrezioni ci sarebbe la conferma che il gommista avrebbe sparato per difendersi. 

Sul manichino, non appena è stato buio e quindi si sono ricreate le condizioni di quella drammatica notte, sono stati sparati dei colpi per verficare quale sia stata la traiettoria che ha potuto causare la ferita mortale: la lesione dell'arteria femorale e la conseguente emorragina interna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso i periti dovranno consegnare al pm Andrea Claudiani, titolare dell'inchiesta, una relazione attesa prima di Pasqua. Dagli elementi raccolti si parlerebbe già di non punibilità di Pacini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • L'impatto contro un albero, poi l'intervento d'urgenza: muore giovane padre

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento