Ancora caos nell'area bus di fronte alla stazione. L'auto intralcia, rabbia autisti: "Non ne possiamo più"

Ancora un episodio di sosta selvaggia in via Piero della Francesca. Lo sfogo dei conducenti dopo l'ennesimo episodio: "E' rischioso"

Ancora sosta selvaggia nell'area bus lungo via Piero della Francesca. L'immagine in copertina si riferisce a due giorni fa, ma gli episodi di intralcio ai pullman da parte di auto che entrano (e restano in una zona in cui non potrebbero) si ripetono con frequenza.

A sollevare il caso, ancora una volta, sono gli autisti dei mezzi pubblici che si lamentano perché si trovano a dover manovrare nell'area con l'intralcio di vetture, posteggiate lì nonostante un chiaro divieto di transito esteso a tutti i mezzi (tranne gli autobus del trasporto pubblico locale).

Caos nel parcheggio dei bus: passeggeri fatti scendere lungo la strada

Il caso del 27 settembre

Erano le 10 di mattina del 27 settembre (una settiamna fa) quando in viale Piero della Francesca il traffico è andato in tilt. Un'auto in sosta, anche in quel caso, ha bloccato l'accesso all'area dei pullman che non hanno potuto concludere regolarmente la corsa davanti alle pensiline delle fermate. Un bus ha fatto scendere le persone lungo la strada: non aveva spazio per entrare nel parcheggio. Dopo pochi minuti gli autubus in fila sono aumentati e la coda si è intensificata per una ventina di minuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sosta selvaggia sulla ciclabile, all'ospedale, davanti a scuola

Ma la casistica della sosta selvaggia, ad Arezzo, è varia. Da settembre, con il rientro dalla ferie, la fantasia su dove piazzare l'auto cialtronescamente ("per un minutino") si è sbizzarrita. Ci sono quelli che la piazzano sulla pista ciclabile di via del Rossellino, chi la piazza nell'anello riservato alle ambulanze dell'ospedale San Donato (con tanto di lamentele degli operatori sanitari), chi intasa ogni accesso nei pressi delle scuole, all'orario di ingresso e di uscita dalle lezioni. E sono solo i casi documentati degli ultimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Sveglia prima dell'alba e naso all'insù: ecco come non perdersi la cometa Neowise

  • Coronavirus: 2 decessi, 1 nuovo caso, 3 guarigioni. Il quadro toscano

  • Coronavirus, in Toscana 19 nuovi contagi in un giorno: 11 appartengono ad un unico cluster

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento