Morta di freddo nell'auto che era diventata il suo rifugio: sconcerto per la scomparsa di una 54enne

Tutti la conoscevano a Ponticino, cittadina valdarnese dove la donna trascorreva buona parte delle sue giornate chiedendo l'elemosina.

Foto - Teletruria

E' morta sola, nell'auto che per lei era diventata un rifugio. Stroncata molto probabilmente dal freddo delle ultime notti. Solo oggi il suo corpo è stato ritrovato, lasciando sgomenta la comunità di Ponticino, che frequentava. Vittima degli stenti e del gelo dell'inverno è una 54enne del luogo, senza fissa dimora. 

Da alcuni giorni i conoscenti non la vedevano nella zona dove solitamente si intratteneva e nemmeno alcuni parenti avevano sue notizie. Così sono stati contattati i Carabinieri della compagnia di Arezzo che hanno dato il via alle ricerche. L'auto - una Fiat Seicento bianca - dove da anni trascorreva le notti è stata ritrovata in uno spicchio di campagna dove la Valdichiana incontra il Valdarno: a le Mariette, nel comune di Civitella. 

Secondo gli inquirenti, la donna saraebbe deceduta circa cinque giorni fa. Sul posto sono stati chiamati i sanitari del 118 che ne hanno solo potuto constatare il decesso. Chi l'ha conosciuta racconta che non chiedeva elemosina e che spesso rifiutava anche l'aiuto offerto: pare che la sua sia stata una scelta di vita che ha voluto portare avanti per anni. 

Si tratta della terza morte di senza tetto che si è avuta negli ultimi messi nella provincia di Arezzo. Lo scorso ottobre in città scomparve Dragan,  in seguito ad un malore avuto nella notte passata sotto le stelle a Campo di Marte. Un dramma simile è avvenuto a Montevarchi nel mese di dicembre, quando fu ritrovato morto un 40enne che aveva trascorso la notte in un giaciglio di fortuna nell'androne di un edificio di via Burzagli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento