Risse al Pionta e in via Isonzo: spuntano coltelli. Tre arresti, probabili rese dei conti per spaccio

Attimi di paura ieri sera in via Isonzo per una violenta rissa tra cinque nigeriani. Erano le 19,30 circa quando le forze dell'ordine sono state allertate. Sul posto si sono recati gli agenti della Polizia di Stato e un'auto dei carabinieri di...

polizia-notte

Attimi di paura ieri sera in via Isonzo per una violenta rissa tra cinque nigeriani. Erano le 19,30 circa quando le forze dell'ordine sono state allertate. Sul posto si sono recati gli agenti della Polizia di Stato e un'auto dei carabinieri di rinforzo. I cinque, per motivi ancora da accertare, sono arrivati alla lite dopo un acceso diverbio. Quando sono arrivati gli agenti, c'è stato un fuggi fuggi generale, ma tre uomini sono stati fermati.

La vicenda però ha avuto origine nel primo pomeriggio di ieri. Alle 15 infatti era stato segnalato all’interno del Parco “Pionta” un gruppo di extracomunitari i cui componenti stavano litigando animatamente in un crescendo di minacce ed affronti che hanno anche portato all’evidenza l’uso di armi da taglio. L’immediato intervento delle Volanti supportate anche da pattuglie dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale hanno impedito che la situazione precipitasse: alla vista delle autopattuglie il grupposi è disperso dandosi alla fuga e impedendo così agli Agenti intervenuti di poter procedere al controllo ed alla identificazione.

A quel punto gli agenti hanno dato il via ad una serie di ricerche, condotte attraverso perlustrazioni a medio e largo raggi,o per rintracciare le persone che avevano preso parte all'episodio. C'era infatti un'alta probabilità che la vicenda non si fosse ancora conclusa.

E così verso le 19.30 giungeva via radio la notizia che alcuni extracomunitari di colore stavano litigando, rincorrendosi e colpendosi a vicenda, sulla zona della Ferrovia adiacente il Campo di Marte. La Volante, che era nella zona, intuendo le intenzioni dei soggetti segnalati, ha raggiunto in un attimo la via indicate e ha trovato i 5 uomini di colore nei pressi dell’imbocco di via Isonzo che si stavano minacciando e picchiando l’un l’altro. I poliziotti sono riusciti a bloccare tre di essi con non poca fatica, mentre gli altri due hanno fatto perdere le loro tracce. Sul posto, a dare rinforzo, è arrivata anche una pattuglia dei Carabinieri. I militari hanno aiutato a trattenere i tre stranieri che a più riprese hanno tentato di scappare. Uno dei tre, poi identificato per I.G., nigeriano del 1978, con numerosi precedenti per spaccio e lesioni, h opposto forte resistenza ai poliziotti usando anche violenza. Con non poche difficoltà, gli operatori della Volante, unitamente al personale dell’Arma, hanno messo in sicurezza i tre fermati caricandoli a bordo delle vetture di servizio per l’accompagnamento in Questura. Giunti negli Uffici della Questura, oltre che nei confronti di I.G., sono stati effettuati accertamenti sugli altri due stranieri, risultati essere anche loro di nazionalità nigeriana, I.D. del 1990 e O.D. del 1995.

Per tutti e tre è scattato l’arresto per rissa aggravata e per il primo anche per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, avendo prodotto procurato ferite ad un Agente della Polizia di Stato che ha dovuto ricorrere alle cure dei Sanitari.

I fatti riscontrati, alla luce degli approfondimenti svolti anche da personale della Squadra Mobile e dei precedenti registrati a carico dei fermati, sarebbero riconducibili a questioni di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli arrestati saranno presentati all’Autorità Giudiziaria nella giornata odierna per la convalida dell’arresto e l’eventuale giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Le dieci regole d’oro contro il Coronavirus: il decalogo delle farmacie aretine

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento