Disastro aereo, i resti di Carlo e Gabriella tornano a casa. L'abbraccio di Sansepolcro e i funerali

Giovedì 17 ottobre è atteso il rientro dei resti dei due coniugi

I loro resti sono stati individuati e presto torneranno a casa, dove i familiari potranno dare loro l'estremo saluto. Carlo Spini e Gabriella Viciani, marito e moglie morti nel terribile incidente aereo avvenuto lo scorso marzo ad Addis Abeba, faranno ritorno a Sansepolcro, cittadina dove hanno vissuto molti anni insieme ai figli, la prossima settimana. Se non ci saranno imprevisti di carattere burocratico giovedì 17 arriveranno e il giorno stesso potrebbe essere celebrato il funerale. 

Si conclude così la drammatica attesa dei figli. Per mesi hanno pazientemente aspettato che il lavoro degli inquirenti procedesse. Due di loro hanno anche raggiunto Addis Abeba e si sono recati nel luogo dove è avvenuto lo schianto. Le speranze che venissero ritrovati dei resti erano poche e fin da subito furono prospettati tempi lunghi. 

Tutte le salme degli italiani scomparsi nel disastro, in accordo con la Farnesina, saranno trasferite  prima a Londra e poi verranno riportate in patria. I Comuni di appartenenza delle vittime avrebbero già ricevuto dall’ambasciata italiana il nulla osta per i funerali. 

In questi lunghi mesi si sono conclusi i lavori all'ospedale di Juba, struttura che i coniugi Spini stavano andando a visitare per valutare i lavori in vista della imminente inaugurazione. L'ospedale infatti era stato realizzato da Africa Tremila, l'associazione bergamasca della quale Spini era presidente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • "Arezzo è deserta: ma quand'è che torniamo normali?". Lo sfogo di Scanzi nel video-record

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Arezzo vista dagli occhi dei Vip: tutti gli scatti social

  • Coronavirus, primi casi in Toscana. Due tamponi positivi a Firenze e Pistoia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento