"Tutti a terra o vi ammazziamo". Banda armata irrompe in hotel per una rapina: sparato un colpo

Blitz all'ora di cena. I carabinieri seguono una pista: caso analogo a Perugia poche ore prima

Dieci minuti da incubo nella hall dell'hotel Forum di Farniole, nella zona industriale di Foiano della Chiana, a poche centinaia di metri dall'uscita autostradale Valdichiana e dall'Outlet Village. Nella serata di ieri quattro banditi mascherati e armati hanno fatto irruzione all'interno, rapinando la cassa: è stato esploso un colpo di pistola, ma non ci sono feriti. Magro il bottino, appena 180 euro.

Pistola e taser in mano

La tranquillità della serata all'hotel viene spezzata poco prima delle 23. Gli ultimi clienti dell'albergo stanno cenando nella sala ristorante, nella hall ci sono soltanto un paio di dipendenti, tra cui una ragazza alla reception. Ad attendere nell'atrio alcuni ospiti. All'improvviso l'irruzione. Quattro uomini armati e con i volti coperti da passamontagna entrano dall'ingresso principale, probabilmente dopo aver parcheggiato l'auto con la quale erano arrivati in un luogo appartato, a poca distanza dall'ingresso. Verosimilmente, un complice li attende nella vettura. Subito fanno intendere le intenzioni serie: il capobanda, armato di pistola, esplode un colpo in aria, danneggiando l'intonaco del muro. Un altro dei delinquenti ha in mano un taser, arma non mortale ma assai pericolosa, e i presenti vengono tutti minacciati di morte. Alla receptionist viene ordinato di aprire la cassa. Ma all'interno ci sono appena 180 euro in contanti, la maggior parte delle transazioni della struttura ricettiva avviene ormai con carta o bancomat. I rapinatori prendono le poche banconote.

L'arrivo dei camerieri

Intanto nella hall si affacciano due camerieri che dal ristorante hanno sentito trambusto. Si chiedono cosa sia successo e sorprendono i banditi mascherati e con le armi puntate: "Buttatevi subito a terra, o vi ammazziamo", urlano i malviventi. Così i camerieri e tutti gli altri presenti sono costretti a gettarsi sul pavimento, in attesa che i quattro se ne vadano. E poco dopo, infatti, i rapinatori escono, irritati per lo scarso bottino. Viene lanciato l'allarme e i carabinieri si mettono alla ricerca dei malviventi, raccogliendo le testimonianze dei presenti, le poche tracce lasciate e acquisendo le immagini delle telecamere di sicurezza che punteggiano la zona, ovviamente anche quelle puntate sul piazzale dell'albergo.

Possibile collegamento con una rapina a Perugia

Secondo le primissime indagini avviate dai militari dell'Arma, la banda - i cui componenti parlerebbero con accento straniero - avrebbe messo a segno anche un altro colpo nella stessa notte. Si tratterebbe di un sodalizioni di banditi provenienti da fuori provincia, usciti in Valdichiana dalla Siena-Bettolle, dopo una rapina compiuta un paio d'ore prima a Ponte Valleceppi, poco fuori Perugia. E sempre ai danni di un hotel.

Foto Gianluca Angioli

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    L'incubo degli studenti: pendolare ad Arezzo per farsi una dose, rapinava i ragazzini a suon di pugni

  • Cronaca

    Resta incastrato nel compattatore dei rifiuti, ferito operatore ecologico

  • Cronaca

    Furti in serie alle auto in sosta, arrestato 40enne che si muoveva tra Arezzo e l'Umbria

  • Video

    Meme di Hitler inneggianti la Shoah. Black humor o umorismo da quattro soldi? Parola ai giovani aretini

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • Gli preleva 8 euro al giorno di nascosto per mesi e gli prosciuga la carta. Aretino truffato

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Croce in spalla macina chilometri: l'ex carcerato che salva i giovani di strada

  • "Dammi i soldi o ti spacco la faccia", 14 studenti aretini rapinati all'uscita da scuola

  • Incidente alla rotatoria di Olmo, traffico in tilt e strada chiusa. Ferito un 26enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento