Nuovo assalto alla Farmacia del Cervo: commessa riconosce il rapinatore. Arrestato

La commessa lo ha ricosciuto mentre la farmacista è riuscita a scappare e a chiamare la Polizia. Così hanno fatto arrestare il rapinatore: sarebbe lo stesso che ha colpito una settimana fa.

Ha tentato di nuovo il colpo, ma questa volta le farmaciste sono state più veloci di lui: sono riuscite a chiamare le forze dell'ordine e a farlo arrestare. Il protagonista della rapina già naufragata sul nascere, è un aretino di 45 anni, D.M. le iniziali, tossicodipendente e con precedenti penali. Questa mattina alle 10,20 circa si è presentato nella farmacia Del Cervo (in via Alfieri, zona Tortaia) brandendo un coltello da cucina e chiedendo di farsi consegnare l'incasso, ovvero 120 euro. 

L'uomo proprio la settimana scorsa avrebbe assaltato la medesima farmacia. Si era presentato anche quella volta con un coltello in pugno, ed era riuscito a scappare con un bottino di circa 200 euro. Oggi però non l'ha passata liscia. Dietro al bancone c'era una commessa attenta e precisa che nonostante il 45enne indossasse un casco e un paio di occhiali per travisare il volto, lo ha riconosciuto. Due i particolari che le sono balzati agli occhi: le scarpe indossate dal malvivente e le sue movenze. Da quei dettagli si è resa conto di trovarsi di fronte ad una persona conosciuta: era infatti un cliente che periodicamente si rivolgeva alle farmaciste per acquistare siringhe. 

Mentre la commessa stava cercando di prendere tempo, la farmacista è riuscita a dileguarsi con un cellulare, a scendere nello scantinato e a chiamare il 112. Purtroppo la linea era disturbata quindi, preoccupata di non essere riuscita a comunicare tutto all'operatore, una volta terminata la chiamata ha composto anche il 113. In pochissimi minuti sono arrivati sul posto gli uomini della Volante e quelli della Squadra Mobile coordinati rispettivamente da Luigi Stanzione e Francesco Morselli, e hanno arrestato il rapinatore. 

Il 45enne è stato portato nel carcere di San Benedetto, in attesa della convalida degli arresti. Gli inquirenti stanno verificando i suoi movimenti anche attraverso le telecamere installate nel quartiere. Tra le ipotesi al vaglio della Polizia non è esclusa quella che l'uomo possa essere coinvolto in altri reati messi a segno nel quartiere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento