Busta con proiettile indirizzata ad Antonio Conte. L'ex amaranto sotto vigilanza

Una busta anonima contenete un proiettile è stata inviata ad Antonio Conte, tecnico dell'Inter

Una busta anonima contente un proiettile e alcune minacce è stata inviata due giorni fa ad Antonio Conte, attuale tecnico dell'Inter e in passato allenatore dell'Arezzo. Il club nerazzurro, come riportato dall'Ansa, ha poi spiegato che "Antonio Conte non ha ricevuto personalmente alcuna lettera minatoria e, di conseguenza, non si è recato in prima persona a sporgere denuncia. È stato il club a ricevere una lettera e, come da prassi in questo genere di situazioni, ha provveduto a rivolgersi alle autorità competenti". La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta, al momento a carico di ignoti, per minacce aggravate e detenzione di munizioni.

Conte sotto vigilanza

Polizia e carabinieri passerrano con maggiore frequenza nei pressi dell'abitazione milanese di Antonio Conte e lo stesso accadrà anche dalle parti della sede sociale del club nerazzurro.
Quando si parla di vigilanza si parla del livello più basso di tutela per personaggi pubblici. Il provvedimento è stato adottato solo dopo aver preso in esame la minaccia.

Le indagini

Le forze dell'ordine stanno analizzando il materiale raccolto per cercare di dare un nome e un volto all'autore della lettera. Nessuna indiscrezione al momento anche se potrebbe trattarsi del gesto di un mitomane più che ad un messaggio inviato da una franga del tifo organizzato nerazzurro visti anche i risultati ottenuti fin qui dall'Inter.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fermato su una Bmw con targa rumena: colpiva i turisti. Scoperto con la "luce nera"

  • Sceicco accusa azienda aretina: "Io truffato per 6 milioni di euro"

  • Un gelo epocale: quando in provincia di Arezzo il termometro arrivò a -30°

  • Schianto tra auto: tre feriti. Allertato l'elisoccorso Pegaso

  • Infortunio sul lavoro a Pescaiola: aretino portato a Siena con Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento