Processo truffa Banca Etruria, Faltoni: "Solidarietà ai colleghi condannati"

I lavoratori hanno dovuto sopportare, oltre al processo, ingiusti e violenti attacchi – anche personali – da parte di alcune associazioni. Però, i dipendenti della ex BancaEtruria hanno meritoriamente reagito con grande dignità e pacatezza, continuando a lavorare con abnegazione e serietà

"Con un misto di grande soddisfazione per i colleghi che sono stati assolti e di profondo rincrescimento e dispiacere per i pochi che hanno subìto una prima condanna, abbiamo appreso delle sentenze a carico dei lavoratori della ex BancaEtruria, ora in Ubi Banca, nel processo per la vendita delle obbligazioni subordinate". 

Così Fabio Faltoni sindacalista in Ubi Banca e segretario provinciale coordinatore della Fabi – Federazione Autonoma Bancari Italiani, il primo sindacato in Italia nel settore bancario e anche nel Gruppo Ubi. 

"Nel lasciare ovviamente agli avvocati difensori le opportune e competenti valutazioni del caso, confermiamo tutto il nostro appoggio e la nostra solidarietà ai colleghi coinvolti; siamo certi che continueremo a trovare nei vertici del Gruppo UBI la stessa sensibilità mostrata sino ad oggi, nello spirito di quanto venne stabilito con Roberto Nicastro, all’epoca presidente delle 4 banche-ponte dopo la “risoluzione” e oggi alla vicepresidenza proprio di UBI. Non è finita qui, perché altre sentenze ci aspettano nei prossimi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo che nel novembre 2015 le obbligazioni vennero cancellate da un decreto governativo, di concerto con la Banca d’Italia e con le autorità europee, i lavoratori hanno dovuto sopportare, oltre al processo, ingiusti e violenti attacchi – anche personali – da parte di alcune associazioni. Però, i dipendenti della ex BancaEtruria hanno meritoriamente reagito con grande dignità e pacatezza, continuando a lavorare con abnegazione e serietà; hanno confidato nella giustizia e hanno risposto e agito solamente in Tribunale, come si deve in questi casi. Per alcuni di loro, e per le loro famiglie, finisce un incubo, per altri si prospetta purtroppo ancora una seconda fase. La Fabi è sempre al loro fianco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Boscaiolo 47enne muore schiacciato da un albero. E' un incidente sul lavoro

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento