Picchiarono e rapinarono due massaggiatrici: zio e nipote a processo. Uno già condannato

L'episodio avvenne lo scorso 13 ottobre a San Leo.

Sono accusati di aver rapinato in casa due massaggiatrici cinesi e ieri nei confronti di uno dei due è stata pronunciata la sentenza. E' infatti arrivato alle battute finali il processo che vede sul banco degli impiutati i due uomini, zio e nipote di 43 e 20 anni uno francese e l'altro italiano.

L'episodio era avvenuto lo scorso ottobre a San Leo.  Erano le 18 del 13 ottobre quando due donne cinesi, quarantenni, uscirono urlando dalla propria abitazione e chiedendo aiuto. I vicini accorsero e furono chiamati i sanitari del 118 e i carabinieri. Le due amiche raccontarono di essere state malmenate e rapinate. Il bottino era stato solo di 100 euro, perché i due aggressori non trovarono altro. Nelle ore successive ci fu una vera e propria caccia all'uomo e alla fine i due furono rintracciati.

Zio e nipote sono accusati di aver aggredito le massaggiatrici e di aver portato via l'incasso della giornata. Stando a quanto ricostruito in aula, uno dei due entrò nell'abitazione chiedendo informazioni: in realtà avrebbe valutato la situazione per poi tornare pochi minuti dopo con il complice. 

Il 43enne è stato condannato ieri dal collegio presieduto dal giudice Gianni Fruganti, a cinque anni e otto mesi. Il nipote ha optato per il rito abbreviato e sarà giudicato il 28 marzo. A una delle due è stato dato un risarcimento di 5mila euro. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Maltempo e danni, piante in strada e sui cavi della corrente: interventi dei vigili del fuoco. E la pioggia continua

  • Calcio

    Arezzo-Viterbese, le probabili formazioni. Torna Pinto, si scalda Rolando

  • Cronaca

    Ruba orologio da 800 euro: gioielliere lo blocca tra le porte di sicurezza. Arresto in via Vittorio Veneto

  • Montevarchi

    Aggredito in strada nella notte con una coltellata alla pancia

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • L'Arezzo va avanti: pari con il Novara (2-2). Il sogno continua

  • Auto fuoristrada, bimbo di 11 anni portato al Meyer in codice rosso

  • Problemi a un treno in manovra a Pescaiola, ritardi sulla tratta Arezzo-Sinalunga

  • Bancarotta con le lavanderie self service: arrestata una 50enne

  • Notti eroiche in collina: vignaioli aretini accendono fuochi per salvare le viti dal gelo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento