Paura durante Sansepolcro-Aquila Montevarchi: 25enne in arresto cardiaco rianimato sugli spalti

Stando alle ultime indiscrezioni trapelate, le condizioni del giovane sarebbero stabili e non sarebbe in pericolo di vita.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   15 aprile 2018 17:04  |  Pubblicato in Cronaca, Valdarno


E’ rimasta sospesa per 18 minuti la partita tra Sansepolcro e Aquila Montevarchi in modo da consentire ai sanitari di prestare soccorso ad un tifoso in arresto cardiaco.

L’episodio è quello che si è verificato pochi minuti dopo l’inizio del secondo tempo del match che ha interessato la 35esima giornata della Serie D tra le due formazioni aretine.

Passati i primi 15 minuti della ripresa il tifoso, un montevarchino di 25 anni, ha accusato un malore ed è improvvisamente caduto dai gradoni del settore destinato agli ospiti dello stadio Bernicchi di Città di Castello. Subito dopo la caduta montevarchino è andato in arresto cardiaco.

Il primo ad intervenire per prestare aiuto al giovane è stato il padre del secondo portiere della formazione montervarchina che essendo medico ha iniziato a praticargli il massaggio cardiaco.
Nel frattempo sono stati allertati i sanitari dell’emergenza urgenza. Giunti sul posto hanno utilizzato sul giovane il defibrillatore. Una volta stabilizzato è stato trasferito al pronto soccorso del nosocomio tifernate.

A quanto pare il tifoso soffrirebbe di crisi epilettiche e l’incidente sarebbe stato una conseguenza di un attacco. Stando alle ultime indiscrezioni trapelate, le condizioni del giovane sarebbero stabili e non sarebbe in pericolo di vita.

La partita è rimasta sospesa per 18 minuti ed è terminata con la vittoria dell’Aquila Montevarchi.

blog comments powered by Disqus