Partita di farina di grano duro contaminata: il produttore se ne accorge e si autodenuncia. Asl: "Esempio di trasparenza"

E' stato il produttore stesso ad accorgersi che la propria farina non era come avrebbe dovuto essere e, dopo aver eseguito le apposite analisi, si è autodenunciato alle autorità competenti consentendo così l'immediato ritiro dal mercato della...

Semoule de blé dur fine

E' stato il produttore stesso ad accorgersi che la propria farina non era come avrebbe dovuto essere e, dopo aver eseguito le apposite analisi, si è autodenunciato alle autorità competenti consentendo così l'immediato ritiro dal mercato della partita fallata.

La vicenda è quella che riguarda un'azienda biologica di Anghiari e che è stata resa pubblica quest'oggi sul sito internet del ministero della Salute. Di fatto nel file pubblicato, viene evidenziato come la ditta in questione sia stata oggetto di un ritiro dal mercato di un lotto della farina di grano duro.

A fornire immediate delucidazioni sulla vicenda è stata la stessa azienda sanitaria aretina che è tempestivamente intervenuta per specificare come:

"Icontrolli sono previsti per legge sia da parte della Asl che del produttore e quindi anche la comunicazione del ritiro in base al regolamento 178 del 2002 art 19".

Inoltre, "È stato lo stesso produttore - ha detto Guido Bichi responsabile sanità veterinaria e sicurezza alimentare Ausl Toscana sud est - dopo aver effettuato le proprie analisi, ad autodenunciare immediatamente il fatto e quindi a mettere in sicurezza i propri clienti. Questo è sintomo di onestà e trasparenza, episodi rari e quindi non ci rimane che ringraziarlo". Il problema si è verificato a causa di un macchinario per la pulitura del prodotto che è risultato essere difettoso. L'attrezzatura è stata già sostituita e quasi la totalità della farina venduta è già stata rintracciata e ritirata dal commercio.

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • E' morta Nadia Toffa, l'abbraccio di Jovanotti: "Bastava un attimo per volerti bene"

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento