Palpeggia la cognata e viene denunciato per violenza sessuale: condannato

L'episodio ha per protagonista un 40enne invaghito della moglie del fratello

Si era invaghito della moglie del fratello. Un sentimento che però non era corrisposto. E dopo una pesante avance da parte dell'uomo, un 40enne di origini umbre, è scattata la denuncia per violenza sessuale. 

La vicenda, approdata in un'aula di tribunale, si è conclusa oggi con un patteggiamento. Il fatto risale a tre anni fa, quando l'uomo e la donna si trovarono da soli in una abitazione nel cortonese. Il marito si era assentato e il fratello, stando a quanto sostenuto dall'accusa, avrebbe colto l'occasione al balzo. Si sarebbe avvicinato alla donna e l'avrebbe palpeggiata. Un unico episodio, ha sottolineato in aula il legale dell'uomo, l'avvocato Fabrizio Betti, che gli è costato una denuncia per violenza sessuale. La donna infatti si recò dai carabinieri per raccontare cosa era successo.

Ieri di fronte al collegio presieduto dal giudice Giulia Soldini, l'uomo ha patteggiato la pena. Per lui una condanna a un anno e 9 mesi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Pochi infarti mortali, ma bassa recettività ospedaliera. Arezzo 47esima nella classifica della salute

  • Calcio

    Viterbese-Arezzo: biglietti esauriti. Le modalità della trasferta

  • Cronaca

    Arrestato per droga, non poteva avvicinarsi ad Arezzo: gli agenti lo trovano al Pionta. Denunciato

  • Attualità

    Croce in spalla macina chilometri: l'ex carcerato che salva i giovani di strada

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • L'Arezzo va avanti: pari con il Novara (2-2). Il sogno continua

  • Auto fuori strada, 21enne in codice rosso a Careggi

  • Problemi a un treno in manovra a Pescaiola, ritardi sulla tratta Arezzo-Sinalunga

  • Bancarotta con le lavanderie self service: arrestata una 50enne

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento