Evasione Iva milionaria con l'argento, in 18 a processo per associazione a delinquere

Tra i rinviati a giudizio spicca la figiura di Plinio Patorelli, ex consigliere delegato di Oro Italia Trading.

Tutti prosciolti dall'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato, mentre in 18 sono stati rinviati a giudiuzio per associazione per delinquere ed emissione di fatture inesistenti. Tra questi anche Plinio Pastorelli, ex consigliere delegato di Oro Italia Trading, assistito dai legali Luca Fanfani e Pier Matteo Lucibello. Si è conclusa così l'udienza preliminare per l'operazione "Argento vivo", che vedeva sul banco degli imputati 32 imprenditori orafi del territorio. Alla lettura del dispositivo, nell'aula Miraglia della Vela, era presente lo stuolo di avvocati  che li rappresentava.

Per 9 persone coinvolte è stata accolta la richiesta di rito abbreviato. L'udienza si terrà il prossimo 9 maggio.  Altri 5 hanno patteggiato. 

La maggioranza degli imputati dunque ha decisio di perocorrere la strada del rito ordinario: l'udienza di fronte al collegio si terrà il prossimo 11 giugno. 

L'intera vicenda ha preso le mosse quattro anni fa, quando le indagini della Guardia di Finanza permisero di scoprire una frode fiscale nel settore del commercio di metalli preziosi (principalmente argento, ma anche platino, palladio e rodio). Erano due le organizzazioni criminali che operavano, guidate da due aretini noti nel settore orafo. Loro difficilmente comparivano, ma secondo gli inquirenti tenevano le redini della situazione. Stando a quanto sostenuto dall'accusa, rappresentata dal pm Marco Dioni, le organizzazioni acquistavano ingenti quantitativi di argento puro senza però corrispondere l’Iva ai fornitori. Non solo: quel metallo veniva poi trasformato in semilavorato con l’obiettivo di assoggettare ad Iva le successive vendite attraverso società “cartiere” che non versavano Iva. L'argento veniva poi venuduto al cliente finale il quale, dopo averlo fatto nuovamente affinare, lo ricollocava sul mercato. Con questo meccanismo sarebbero stati evasi 3,2 milioni di euro di Iva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Le dieci regole d’oro contro il Coronavirus: il decalogo delle farmacie aretine

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento