Omicidio di via della Robbia, in carcere un 37enne del Casentino. Lungo interrogatorio nel pomeriggio

Il giovane sarebbe stato identificato questa mattina e nel pomeriggio si è svolto l'interrogatorio presso la Questura di Arezzo. L'uomo è accusato dell'omicidio di Maria Aprecida Venancio De Sousa

Un lungo, lunghissimo interrogatorio nel pomeriggio. Il cerchio che si stringe. Le prove che diventano pesanti come macigni. E poi il fermo. La Squadra mobile di Arezzo guidata da Francesco Morselli, ha fermato un 37enne del Casentino, accusato dell'omicidio di Maria Aprecida Venancio De Sousa, la 60enne uccisa in via della Robbia. 

Dopo 10 giorni di indagini la Polizia, che segue le indagini coordinate dalla pm Chiara Pistolesi, ha messo insieme il complesso puzzle delle prove che avrebbero portato ad indentificare l'uomo questa mattina. Nel pomeriggio l'interrogatorio durante il quale, secondo alcune indiscrezioni, sarebbero state fatte delle parziali ammissioni che unite alle prove raccolte dagli inquirenti hanno portato al fermo.

 l’uomo - fanno sapere dalla Procura di Arezzo - non ha però confessato il delitto. 

Nella serata il fermo dell'uomo e il trasferimento nel carcere San Benedetto di Arezzo.

"Ho sentito Maria che gridava", le parole della testimone

Le ultime ore di Maria: la cena e l'incontro con l'assassino

L'omicidio è avvenuto la notte tra domenica 27 e lunedì 28 agosto. Maria è stata trovata a meno di 24 ore dalla morte nella propria camera: era stata legata al collo con un nastro da pacchi, fissato ad un ì lato al letto. Poi, con una violenza brutale, le sono stati inferti alcuni colpi in testa, nella zona frontale. Poi è scappato.

Ma nella sua fuga ha lasciato delle tracce indelebili anche se non palpabili: i contatti sul cellulare. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • "Carne francese venduta come argentina", mega multe dei Forestali a un banco di Street Food

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento