Omicidio di via della Robbia, caccia all'assassino. Tracce biologiche: molte solo della vittima

A una settimana dal ritrovamento del corpo della donna, al via gli accertamenti nei laboratori fiorentini

L'incarico è stato affidato ad uno specialista e i primi accertamenti saranno svolti in un laboratorio fiorentino. La speranza degli inquirenti è quella di poter trovare qualche riscontro utile tra le tracce biologice raccolte e repertate dalla Polizia Scientifica. Un risultato che possa portare all'assassino di Maria Aprecida Venancio De Sousa. Un'impresa che appare molto meno facile di quanto si possa immaginare. 

Ad una settimana dal ritrovamento del corpo della 60enne brasiliana, uccisa nel suo appartamento di via della Robbia dove viveva e dove incontrava clienti, matura la speranza di una svolta. I telefoni cellulari della donna sono infatti stati analizzati e tanti dei numeri memorizzati nella rubrica, adesso hanno un  nome e un volto. Molte persone sono già state sentite dagli inquirenti, ma al momento non sembra essere emerso nessun profilo sospetto. Tanto è vero che non ci sarebbero ancora nomi scritti sul registro degli indagati. Secondo alcune indiscrezioni, una rosa di "utenze" sarebbe stata selezionata e proprio i proprietari di questi numeri di telefono sono stati sentiti per primi dalla Squadra mobile.  

Le tracce biologiche che saranno analizzate pare appartengano in larga misura alla vittima. In particolare il sangue trovato nel luogo del delitto. Ma gli inquirenti non lasciano nulla di intentanto: perché tra le microscopiche tracce potrebbe essercene anche una dell'assassino. In caso quel dna dovrà essere confrontato con quello dei tanti contatti presenti nelle rubriche della 60enne. 

Maria sarebbe inoltre stata una donna molto abitudinaria e questro lato del suo carattere potrebbe essere un aiuto per gli investigatori. Il pranzo con pasta e cappuccino in un bar vicino casa, la pizza la domenica sera, sono tutti elementi che fanno pensare che per aprire la sua casa nel cuore della notte conoscesse l'assassino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • "Carne francese venduta come argentina", mega multe dei Forestali a un banco di Street Food

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento