Il calcio casentinese piange Nunzio, attesa per l'autopsia. Bibbiena in lutto

Nunzio era un grande appassionato di calco e militava tra le fila del Acd Bibbiena

La dinamica dei fatti è ancora al vaglio degli inquirenti così come le cause di quella tragedia che ha spezzato il cuore del Casentino.
Nunzio Gallo aveva 16 anni ed è morto mentre insieme ad un amico percorreva la Regionale 70 della Consuma in sella allo scooter del padre. Una vita stroncata in seguito al terribile schianto avvenuto contro una vettura proveniente dalla direzione opposta.

Una notte di mezza estate come tante altre si è trasformata in un incubo, per il quale gli inquirenti stanno cercando risposte.

Tragico frontale in un tratto buio della strada

Tragedia sulle strade aretine: muore un ragazzo in scooter

Gli occupanti dell'auto subito dopo l'accaduto sono stati trasferiti al pronto soccorso dell'ospedale del Casentino con traumi minori. Si tratta di un 21enne di Pieve a Socana e di un 20enne di Talla. Sulle loro eventuali responsabilità adesso i carabinieri di Bibbiena, intervenuti subito dopo l'accaduto per i rilievi di legge, stanno cercando di fare luce. Da comprendere c'è soprattutto se il guidatore fosse o meno sotto l'effetto di alcol o droghe. Una routine che non può essere in alcun modo modificata e che consentirà alle forze dell'ordine di comprendere meglio l'accaduto.

In attesa anche i familiari di Nunzio visto che la salma del giovane resta al momento a disposizione della magistratura. Il pm Chiara Pistolesi dovrebbe disporre proprio in queste ore il nulla osta per l'esecuzione dell'autopsia. Anche in questo caso le risultanze dei test autoptici saranno fondamentali. 

In lutto il mondo sportivo locale. 
Nunzio infatti era un grande appassionato di calco e militava tra le fila del Acd Bibbiena. Una passione quella per lo sport che lo aveva da sempre portato a solcare i campi sportivi del Casentino indossando i colori della propria squadra. 

Molti i messaggi di cordoglio arrivati dal Rassina, dal Bibbiena, dal Pratovecchio.
Tutti hanno voluto ricordare quel giovane che amava tanto il calcio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Siamo increduli e addolorati, Federico conosce solo il lavoro". Così gli amici di Ferrini, accusato di omicidio

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento