Ragazza morta in casa: uccisa da una meningite fulminante

I prelievi effettuati sul corpo della 21enne valdarnese hanno confermato la prima ipotesi dei sanitari

meningite

I risultati degli accertamenti svolti non lasciano dubbi: la 21enne morta questa mattina nella propria abitazione è stata colpita da una forma fulminante di meningite da meningococco B. 

La giovane da ieri mattina aveva febbre a 39. I genitori, preoccupati, hanno chiamato il medico, il quale ha suggerito di assumere un antipiretico. Il medicinale inizialmente è riuscito ad avere gli effetti sperati: la temperatura ha iniziato a calare nel corso della giornata di ieri. 

Ma stamattina le condizioni della 21enne si sono aggravate e la giovane aveva anche segni sulle gambe. Sono stati questi stintomi a far capire ai genitori che la situazione stava precipitando. I familiari hanno quindi chiamato il 118: gli operatori sono arrivati in pochi minuti ma hanno potuto solo constatare il decesso.

"Attraverso alcuni prelievi effettuati sul corpo della 21enne - spiega in una nota la Asl Toscana Sud Est - , dal Meyer è arrivata nel giro di poco tempo la conferma dell’ipotesi iniziale: meningite da meningococco B.

Immediatamente è stata avviata la profilassi con i familiari, i nonni, gli zii e gli amici ed è stata contattata l'Azienda USL Centro visto che la 21enne lavorava in un locale di Figline. L'Azienda Centro ha contattato tutti i medici di famiglia, i pediatri della zona e coloro che, nel posto di lavoro, possano essere venuti in contatto con la giovane". 

In particolare i sanitari stanno cercando di rintracciare tutte le persone entrate in contatto con la ragazza nei 10 giorni precedenti alla malattia. 

La ragazza era vaccinata per il meningococco C ma non per il B.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il primo è un vaccino gratuito, il secondo, salvo che per i neonati, è a pagamento in compartecipazione, ma le autorità sanitarie raccomandano sempre di sottoporsi anche a questa copertura". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • L'impatto contro un albero, poi l'intervento d'urgenza: muore giovane padre

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento