Molesta i pendolari e la polizia lo blocca: parapiglia in stazione. Feriti due agenti

Immediata la presa di posizione da parte del segretario provinciale del Siulp che invoca a piena voce misure sanzionatorie più rigide e severe in modo tale che questi episodi non si verifichino mai più.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   12 agosto 2017 11:37  |  Pubblicato in Cronaca, Arezzo


Questa volta ad essere aggrediti sono stati due agenti aretini della Polfer.
A raccontare il caso è Walter Dell’Arciprete, segretario provinciale del sindacato Siulp oltre che commissario straordinario.
L’aggressione nei confronti dei poliziotti si è verificata all’interno della stazione di Santa Maria Novella giovedì scorso.
Nel pomeriggio durante un normale controllo da parte di un capotreno, è stato individuato un 27enne di origini nigeriane, che con fare molesto disturbava i viaggiatori di un treno regionale destinato ad arrivare a Firenze. L’episodio è stato segnalato alle forze dell’ordine e i due agenti aretini hanno atteso l’arrivo dell’uomo sul marciapiede di Santa Maria Novella per un controllo.
Ma alla vista dei poliziotti il 27enne ha dato in escandescenze avventandosi su di loro ferendoli con calci e pugni. Nella colluttazione addirittura è riuscito anche a sfilare la pistola d’ordinanza dalla fondina di uno dei due. Fortunatamente il parapiglia è durato pochi minuti. L’uomo è stato bloccato ed è stato arrestato per resistenza, lesioni e per aver sottratto la pistola a un poliziotto.
I due agenti se la sono cavata con quattro giorni di prognosi ciascuno.

Immediata la presa di posizione da parte del segretario provinciale del Siulp che invoca a piena voce misure sanzionatorie più rigide e severe in modo tale che questi episodi non si verifichino mai più.

blog comments powered by Disqus