Minaccia e insulta la moglie, carabinieri intervengono più volte nella notte e lui alza le mani: arrestato

La tormentata vicenda si è verificata questa notte a San Giovanni Valdarno. Protagonista una coppia di mezza età. Al termine della relazione la donna avrebbe deciso di tornare a casa dei familiari

Una relazione arrivata al capolinea e una escalation di minacce, insulti e violenze perpetrate contro la moglie che aveva deciso di dire basta. L'inferno quotidiano è arrivato al suo culmine questa notte, quando anche i Carabinieri sono dovuti intervenire più volte in poche ore per placare la situazione che ha avuto fine all'alba, con l'arresto dell'uomo per resistenza a pubblico ufficiale.

La tormentata vicenda si è verificata a San Giovanni Valdarno. Protagonista una coppia di mezza età. Al termine della relazione la donna avrebbe deciso di tornare a casa dei familiari. Una scelta difficile e contrastata furiosamente dal partner. La delicatissima situazione andava avanti da alcuni giorni: stando a quanto ricostruito dai Carabinieri del nucleo radiomobile, la donna aveva già subito minacce e offese ed era stata vittima di piccoli danneggiamenti. Nella scorsa notte poi la drammatica conclusione. L'uomo ha bussato alla porta della casa dove la donna si era trasferita: hanno parlato in strada e litigato. Era l'una di notte. Lui avrebbe preso a calci e pugni anche l'auto della donna. Alle quattro l'uomo è tornato a urlare sotto le finestre, stessa scena alle 5 e poi alle 6,10. 

I carabinieri sono dovuti intervenire più volte, perché alla loro vista l'uomo si è sempre dato alla fuga. Alla fine - questa mattina alle 6 -lo hanno fermato. Ma la sua rabbia incontenibile non si era esaurita: ha opposto resistenza alzando le mani contro i militari e facendo scattare così l'arresto. E una volta sull'auto, ha tentato atti auto lesionistici, sbattendo violentemente la testa sui finestrini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo sarà processato quest'oggi per direttissima per la reazione contro i carabinieri. La donna provvederà nelle prossime ore a denunciare formalmente quanto accaduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Coronavirus: 16 nuovi contagi nell'Aretino: 5 dimissioni e due decessi. Il report giornaliero

  • Infermiere positivo al Covid: boom di casi in Valdarno. Un infetto anche nella rsa di Bucine

  • Covid-19: sette nuovi casi nell'Aretino di cui tre in città. Il bollettino della Asl

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento