“Malocchio sull’azienda”. Cartomante scuce 60mila alla moglie di un imprenditore

Mesi e mesi di soldi versati, sotto la minaccia del ritorno del “male” ad incombere sulla vita di tutti i giorni di una famiglia di Terranuova Bracciolini. I versamenti sul conto corrente della “fattucchiera” sono andati avanti dall’ottobre 2014 al novembre scorso, tutto perché – spiegano i carabinieri – era stato ingenerato “un pericolo immaginario con sedute di cartomanzia”. Due anni di ansie, letture di carte e denaro versato per oltre 60mila euro.

Mattia Cialini
Mattia Cialini
Invia per email  |  Stampa  |   10 gennaio 2017 11:14  |  Pubblicato in Cronaca, Valdarno


cartomante-maga

Peggio della crisi, sono gli sciacalli che ne approfittano. Come testimonia un episodio del Valdarno, emerso grazie al lavoro dei carabinieri e chiuso con la denuncia per truffa continuata a carico di una sedicente cartomante che avrebbe spillato decine di migliaia di euro alla moglie di un imprenditore aretino. La “maga”, secondo la ricostruzione degli investigatori, chiedeva denaro per togliere il malocchio alla famiglia della cliente, preoccupata per l’andamento dell’azienda del marito, oltre che per la salute dei propri cari.

Mesi e mesi di soldi versati, sotto la minaccia del ritorno del “male” ad incombere sulla vita di tutti i giorni di una famiglia di Terranuova Bracciolini. I versamenti sul conto corrente della “fattucchiera” sono andati avanti dall’ottobre 2014 al novembre scorso, tutto perché – spiegano i carabinieri – era stato ingenerato “un pericolo immaginario con sedute di cartomanzia”. Due anni di ansie, letture di carte e denaro versato per oltre 60mila euro.

cartomante-generica

 

La donna vittima della truffa denunciata è una 56enne: si era rivolta alla cartomante per dei riti propiziatori, attraverso i quali contava di risollevare le sorti dell’impresa del marito, di cui lei è contabile, e di assicurare salute alle due figlie. La cartomante, pagata in prima battuta con 10mila euro, aveva inizialmente assicurato prosperità. Poi però aveva chiesto alla donna valdarnese altro denaro per nuovi riti, altrimenti il male sarebbe tornato ad aleggiare sulla sua vita. E così, la 56enne ha continuato a pagare fino a superare i 60mila euro, in parte sottratti – spiegano i carabinieri – alle casse dell’azienda. La situazione, diventata insostenibile, è stata alla fine denunciata: la cartomante, residente a Prato, è accusata di truffa aggravata. Procedono i carabinieri della stazione di Terranuova Bracciolini.

@MattiaCialini

 Mattia Cialini 
Mattia CialiniNato nel 1983, lacustre trapiantato in Toscana. Vivo ad Arezzo, mi sento a casa anche al Trasimeno e in Maremma. Laureato in comunicazione di massa all'Università di Siena. Amo scrivere, ho la fortuna di farlo per mestiere dal 2002. Sommelier Ais
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus