Condannato ad Arezzo ma latitante a Santo Domingo: rimpatriato, andrà in carcere. Accusato di traffico di droga

Si tratta di un 50enne che era stato arrestato dai carabinieri di San Giovanni Valdarno: era stato trovato con un chilo di cocaina. Nell'isola caraibica si era rifatto una vita ed era perfettamente integrato con la comunità locale

Condannato per traffico di stupefacenti ad Arezzo, era riuscito a scappare a Santo Domingo dove si era rifatto una vita. Era latitante, ma viveva alla luce del sole, perfettamente integrato con la comunità locale, sposato e padre di una figlia. Ma per il 50enne protagonista di questa storia, si sono aperte le porte delle carceri italiane: è infatti uno degli otto 8 latitanti (7 uomini e 1 donna) riportati in patria grazie all'operazione 'Open world'. Il 50enne e gli altri latitanti sono atterrati stamattina a Fiumicino con la scorta della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia (Scip). Anche lui ha firmato i verbali d'arresto e tutti quanti sono già diretti verso i vari istituti carcerari dove sconteranno le loro pene.

"L'operazione  - spiega l'agenzia Dire - è il risultato di mesi di attività svolte sia in Italia sia all'estero dallo Scip, basate sull'analisi di migliaia di informazioni desunte dalle ordinanze di custodia cautelare, dalle sentenze di condanna, dai fascicoli delle diverse forze di polizia, che sono servite a ricostruire la vita e la rete di relazioni dei latitanti, utili per la loro ricerca anche sulle fonti aperte e sui social network. I consolidati rapporti di collaborazione di Interpol Italia con i colleghi della Repubblica Dominicana hanno fatto il resto, consentendo che non fosse vanificata una maxi operazione che avrebbe dovuto concludersi a marzo e che era stata congelata a causa del lockdown. Queste in sintesi le storie criminali degli otto latitanti".

Il 50enne, di origine napoletana, è stato arrestato su mandato di cattura in ambito nazionale e condannato dalla Procura di Arezzo ad oltre 8 anni di reclusione. I reati che gli vengono imputati sono connessi al traffico di sostanze stupefacenti, con provvedimenti in carico ai Carabinieri di San Giovanni Valdarno.

In viaggio con un chilo di cocaina, così l'arresto

La vicenda risale al 2010, quando i militari dell'Arma portarono a termine una delicata operazione per contrastare il traffico di droga in Valdarno. Il 50enne faceva parte di un gruppo di persone sospette che i carabinieri stavano monitorando. I suoi movimenti erano seguiti con attenzione: faceva parte di una organizzazione insieme ad un cognato e spesso faceva viaggi a Santo Domingo. L'ipotesi degli inquirenti era quella che trasportasse stupefacenti. Per questo al rientro da uno di questi viaggi è stato fermato a Bologna e controllato: aveva con sé un chilo di cocaina, parte della quale era destinata al mercato del Valdarno aretino. Per quel reato fu condannato a 6 anni di reclusione, ai quali se ne aggiunsero altri due anni derivanti da pene ancora da scontare, per un totale di 8 anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma il 50enne è riuscito a volare via lontano prima di varcare la soglia del carcere, rifacendosi una vita nell'isola caraibica. Come detto, infatti, viveva a Santo Domingo, perfettamente integrato nella realtà locale, sposato e padre di una bimba di 13 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gatto morde la proprietaria e poi muore, era infetto da particolare Lyssavirus. E' il secondo caso al mondo

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Gatto infetto da Lyssavirus, due ordinanze urgenti del sindaco. Sequestrati gli altri animali della famiglia

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Tre aretini positivi al Covid: c'è anche un bimbo di 1 anno. Un decesso al San Donato

  • "Gatto morto, tecnici in arrivo da Padova per analizzare le colonie di pipistrelli". Ad Arezzo il primo passaggio a un felino

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento