Sospetto avvelenamento da monossido. Soccorso un uomo: è in camera iperbarica

Sospetta intossicazione da monossido di carbonio a Monte San Savino. Un uomo di 91 anni è stato soccorso oggi e portato in ospedale a Careggi, in camera iperbarica. Non sarebbe in pericolo di vita

Sospetta intossicazione da monossido di carbonio a Monte San Savino. Un uomo di 91 anni è stato soccorso oggi e portato in ospedale a Careggi, in camera iperbarica. Non sarebbe in pericolo di vita.

L'intervento di 118 e dei vigili del fuoco

L'allarme è scattato in tarda mattinata, proveniente dalla località Salciaia, fuori da Monte San Savino, lungo la strada provinciale dell'Esse. Sul posto sono intervenuti dapprima gli operatori del 118 di Arezzo, che hanno soccorso la persona rimasta intossicata, poi - intorno alle 13 - i vigili del fuoco del comando di Arezzo, che hanno effettuato un sopralluogo e portato a termine gli opportuni accertamenti, stendendo una relazione, successivamente trasmessa agli uffici del Comune di Monte San Savino.

Le condizioni dell'intossicato

La persona è stata soccorsa in codice giallo dagli operatori dell'emergenza urgenza aretini e trasferita in codice giallo all'ospedale policlinico fiorentino di Careggi. Il 91enne è stato sottoposto a trattamento di ossigenoterapia in camera iperbarica, come previsto nei casi di avvelenamento da monossido di carbonio, una emotossina che limita il rilascio di ossigeno nei tessuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

  • Schianto auto moto, due 19enni feriti: uno soccorso con Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento