Schianto sulla ferrovia: cinque feriti. Ritardi a catena per i treni dei pendolari

E' successo ai confini tra Umbria e Toscana, in direzione Roma: due convogli per la manutenzione dei binari si sono scontrati

Due convogli per la manutenzione dei binari si sono scontrati questa mattina ai confini tra Umbria e Toscana. L'incidente  si è verificato in località Coste di Moiano, intorno alle 10,35. Cinque addetti ai lavori sono rimasti coinvolti. Il traffico ferroviario, è stato interrotto in seguito all'episiodio, dalle 12,35 alle 14. Interessando anche i convogli dei pendolari aretini.

I treni in viaggio - rende noto Trenitalia - hanno registrato maggiori tempi di percorrenza fino a 60 minuti.

I convogli direttamente coinvolti sono RV 2309 Firenze Santa Maria Novella (11:04) - Roma Termini (14:40)
R 11676 Chiusi - Chianciano Terme (13:20) - Firenze Santa Maria Novella (15:38)

I treni istradati su percorso alternativo, con maggior tempo di percorrenza fino a 15 minuti, sono invece il IC 584/585 Trieste Centrale (721) - Roma Termini (15:30), RV 2310 Roma Tiburtina (11:09) - Firenze Santa Maria Novella (14:48)

I feriti sono stati soccorsi dal personale del 118 delle postazioni di Castiglione del Lago e Città della Pieve i 5 operai rimasti feriti questa mattina sulla sede ferroviaria nei pressi di Moiano. I feriti, tre di 39 anni, gli altri di 22 e 23, sono stati trasportati all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia in codice giallo e verde.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento