Tragedia sulle strade aretine: muore un ragazzo in scooter

L'incidente poco prima delle 22 in località Memmenano, nel comune di Poppi. Oltre al giovane morto, in sella c'era anche un 17enne che si è rotto una gamba. Il conducente dell'auto è stato portato al pronto soccorso in codice verde, ferito inoltre un 20enne (codice giallo)

Tragedia della strada in provincia di Arezzo. Una persona è morta, altre tre sono rimaste ferite: tutte giovanissime. Ecco il drammatico bilancio di un incidente verificatosi nella tarda serata di oggi. 

Il dramma in Casentino

Lo schianto mortale è avvenuto in Casentino, poco prima delle 22. Uno scontro tra un'automobile e un ciclomotore. Tra le persone coinvolte nel sinistro, una, purtroppo, è deceduta. Si tratta di un ragazzo che era in sella a uno scooter, la cui identità però non è stata ancora resa nota, con sé non aveva documenti. Sul posto i carabinieri della compagnia di Bibbiena per i rilievi di legge, i vigili del fuoco del distaccamento di Bibbiena e il 118 di Arezzo. L'incidente si è verificato in località Memmenano, tra Bibbiena e Poppi, lungo la regionale 70 della Consuma, rimasta a lungo chiusa. Il tratto di strada interessato dal sinistro non è in curva, anche se è poco illuminato. Lo scontro, tremendo, tra il ciclomotore e un'utilitaria bianca, sembra essere avvenuto frontalmente. 

Le condizioni dei tre feriti

Sul posto anche Pegaso, atterrato (con tecnologia Nvg per voli notturni) sul campo sportivo di Bibbiena per soccorrere uno dei feriti: un ragazzo di 17 anni (residente a Bibbiena), che era in sella assieme al giovane deceduto. Ha riportato la frattura scomposta di tibia e perone, oltre a varie escoriazioni. Il conducente dell'auto, invece, non è in gravi condizioni: si tratta di un 21enne di Pieve a Socana (Castel Focognano), che è stato caricato a bordo di un'ambulanza per essere portato in codice verde al pronto soccorso del Casentino. In ospedale in codice giallo, inoltre, un 20enne di Talla, anche lui nell'auto, per un lieve trauma alla testa.

mortale-incidente-memmenano-2-2

Quattro morti in quaranta giorni

E' pesantissimo il bilancio dell'ultimo mese e mezzo di incidenti stradali in provincia: quattro persone sono decedute in appena quaranta giorni. Lo scorso 31 maggio ha perso la vita il giovane Fabiano Vitucci. Aveva 29 anni, in passato era apparso nella trasmissione televisiva Uomini e Donne, e si era trasferito nell'Aretino sia per amore che per lavoro. E' morto in sella alla propria moto.

Incidente a Montevarchi: muore a 29 anni

Un giorno e mezzo più tardi, il 2 giugno, si è spento un 35enne albanese, da anni residente in provincia di Arezzo, Shpetim Halili. Da poco abitava a Capolona con moglie e figlio piccolo. Faceva il pizzaiolo nel ristorante Mi Và di Più sulla terrazza di piazza Sant'Agostino ad Arezzo.

Dramma nella notte: muore pizzaiolo 35enne

Tre settimane più tardi un'altra tragedia, quella della 79enne Lucia Quercia. L'incidente è del 27 giugno scorso: un frontale tra due auto. A perdere la vita la donna residente a Figline. Inutile il volo con Pegaso verso l'ospedale delle Scotte di Siena.

Scontro frontale: perde la vita a 79 anni

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Moto "ibrida e fantasma" correva sui tornanti dello Spino: sequestrata. Forestali: "Mai viste tante modifiche"

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Si tuffano per fare snorkeling: un 17enne e una 16enne rischiano di annegare per un attacco di panico

  • Ennesimo incidente. Scontro furgone moto, grave il giovane centauro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento