Due incidenti stradali: dopo le indagini scattano le denunce per lesioni personali colpose

L'appello dei carabinieri è di usare la massima prudenza evitando categoricamente l’uso di smartphone e commisurando la velocità alla particolare conformazione delle strade sia urbane che esterne ai centri abitati

Due incidenti stradali avvenuti a Bibbiena e due scrupolse indagini da parte dei carabinieri. Così sono scattate due denunce per lesioni personali colpose nei confronti di coloro che avevano provocato l'investimento.

Nel primo caso il fatto risale al 23 settembre scorso quando nel centro di Poppi due ragazzini di 8 anni erano stati investiti mentre si trovavano in sella ad una bicicletta e su un monopattino

In quella circostanza uno dei due, che guidava una mountain bike, venne elitrasportato al “Meyer” di Firenze per una grave frattura alla gamba. La prognosi a suo carico, decisamente seria, di 60 giorni salvo complicazioni. L’attività di accertamento dei Carabinieri della Stazione di Pratovecchio Stia ha permesso di ricostruire la sequenza degli eventi e stabilire la responsabilità dell’investitore, un 28enne del posto, autore di una condotta di guida non proprio prudente, ma di fatto, fortunatamente, negativo sia all’alcooltest che agli esami tossicologici. A suo carico però è partita una denuncia a piede libero per le lesioni a seguito di sinistro stradale. 

Nel secondo, analogo, caso, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bibbiena, hanno denunciato un 31enne del posto che lo scorso 5 novembre ha provocato un incidente in centro a Bibbiena. Due veicoli, entrambi Volkswagen Polo si scontrarono. Nello schianto la donna di 48 anni di Bibbiena ha riportato lesioni guaribili in 40 giorni salvo complicazioni, per un serio trauma agli arti inferiori, senza, fortunatamente, ulteriori e più gravi conseguenze. Anche in questo caso, l’attività accertativa condotta dai Carabinieri ha messo in luce una condotta di guida quantomeno imprudente da parte del 31enne, risultato comunque negativo sia all’alcooltest che agli esami tossicologici.

L'appello da parte dei Carabinieri della Compagnia di Bibbiena è quello di usare la massima attenzione alla guida, evitando categoricamente l’uso di smartphone e commisurando la velocità alla particolare conformazione delle strade sia urbane che esterne ai centri abitati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Sugar è il miglior negozio del pianeta: Arezzo sul tetto del mondo con Mosca e Tokyo

  • "Ciao Nicola, gigante dal cuore gentile". Croce Rossa e Sbandieratori in lutto per l'improvvisa scomparsa di Bocciardi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Bimbo aretino nasce con l'intestino nel torace: salvato con rarissimo intervento

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento