Lutto per la morte di Fabrizio Bonacchi, annullata la gara. Il cordoglio del sindaco Basanieri

Il video della conferenza stampa degli organizzatori

Fabrizio Bonacchi

Grande cordoglio a Cortona per la tragedia che si è verificata ieri nel tardo pomeriggio durante la seconda manches di prove della Cronoscalata Camucia Cortona. La 33esima edizione che si sarebbe dovuta correre oggi, valevole anche per il Campionato Italiano non si terrà. Gli organizzatori hanno giustamente deciso di annullare la gara per la morte di Fabrizio Bonacchi, pilota di 54anni di Pistoia che dopo le 18 di ieri sera ha avuto l'incidente che non gli ha lasciato scampo. Era alla guida della sua monoposto con il numero 53, una Gloria, macchina da corsa classificata come moderna ammessa ai nastri di partenza della gara. Stava disputando le due manches di prove quando ad una curva, un minuto dopo la partenza, qualcosa è andato storto e la sua corsa è finita contro un albero. La rottura della base cranica gli è stata fatale, a nulla sono valsi i tempestivi soccorsi, sul posto in pochissimi minuti vista la presenza dell'ambulanza di servizio alla manifestazione.

Anche l'elicottero Pegaso ha atteso a lungo Fabrizio per poterlo portare via d'urgenza, ma poi è dovuto ripartire vuoto.

L'incidente durante le qualificazioni della cronoscalata Camucia Cortona: auto contro alberto, morto il pilota

Le dichiarazioni del sindaco di Cortona

Intanto la notizia si stava diffondendo tra gli appassionati dei motori, nei siti specializzati delle cronoscalate, da Camucia a Cortona, lo stesso sindaco Francesca Basanieri si è portata sul posto:

"Esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia del pilota così tragicamente deceduto. Sono molto dispiaciuta, siamo vicini anche agli organizzatori colpiti da questa tragedia, sono sempre stati impeccabili, ma quando il destino si accanisce, non ci si può fare altro. Dovevano essere solo due bellissimi giorni di sport con tanta gente, ma non ci sarà nulla."

La salma è stata rimossa solo dopo che il magistrato di turno ha effettuato il suo sopralluogo e ha dato il nulla osta. Gi stessi organizzatori della manifestazione, il Circolo Autostoriche Paolo Piantini ha tenuto una conferenza stampa (nel video di Teletruria) ieri sera per spiegare l'accaduto alla presenza del presidente dell'associaizone, del direttore di gara e anche del medico che è intervenuto per primo per soccorrere Fabrizio: "Abbiamo praticato le manovre di rianimazione e abbiamo chiamato l'elisoccorso - ha spiegato la dottoressa - ma non c'è stato nulla da fare, era troppo grave."

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

  • 11 giugno 1289 | La battaglia di Campaldino

I più letti della settimana

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Sospetta intossicazione da cianuro, tre operai al pronto soccorso

  • Cade dal tetto di casa: ferito un 44enne. Portato in elicottero a Siena

  • Auto ribaltata, ferita una 63enne di Arezzo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento