Il crollo di Genova costato la vita a 43 persone: i guai dei tiranti erano noti a Ministero e Autostrade

Che i tiranti del ponte Morandi, crollato nella giornata di martedì 14 agosto, avessero dei problemi era già noto. Un aspetto che emerge dai verbali della riunione del Comitato tecnico amministrativo ministeriale del 1° febbraio 2018 al...

ponte genova-2

Che i tiranti del ponte Morandi, crollato nella giornata di martedì 14 agosto, avessero dei problemi era già noto. Un aspetto che emerge dai verbali della riunione del Comitato tecnico amministrativo ministeriale del 1° febbraio 2018 al Provveditorato alle opere pubbliche della Liguria.

I tiranti del ponte di Genova - spiega Cesare Giuzzi sul Corriere della Sera - avevano problemi di corrosione, umidità e distacco di calcestruzzo. E la loro situazione era nota da tempo. Non solo agli ingegneri del Politecnico che a novembre avevano chiesto «approfondimenti e controlli» sugli stralli del cavalcavia Morandi, ma anche alle Autostrade e ai tecnici del ministero dei Trasporti. Eppure nessuno decise di chiudere il traffico sul ponte.

Una giornata, quella del 1° febbraio, che avrebbe dovuto dare il via libera ad interventi di manutenzione sul tratto del pilone crollato.

Quel giorno - prosegue il Corriere - i tecnici del ministero dovevano dare il via libera al progetto di «retrofitting» del ponte sul Polcevera, il piano appaltato ad aprile dalle Autostrade e che avrebbe (almeno nei progetti) risolto i problemi degli stralli del pilone 9, quello crollato.

Intanto sembra che sia stato proprio la rottura di un tirante ad innescare il crollo. E' questa l'opinione della commissione d'indagine ministeriale. Forse una corrosione, oppure uno strappo per sovraccarico. Non è esclusa, ma meno probabile, l'ipotesi di un fulmine.

La procura di Genova sta lavorando anche sulla posta dell'omicidio colposo, ma ancora questa ipotesi di reato non è stata formulata.

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sugar è il miglior negozio del pianeta: Arezzo sul tetto del mondo con Mosca e Tokyo

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fermato su una Bmw con targa rumena: colpiva i turisti. Scoperto con la "luce nera"

  • Sceicco accusa azienda aretina: "Io truffato per 6 milioni di euro"

  • Bimbo aretino nasce con l'intestino nel torace: salvato con rarissimo intervento

  • Schianto tra auto: tre feriti. Allertato l'elisoccorso Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento