Giancarlo e Dina, l’ultimo viaggio insieme. Il saluto degli aretini

Erano in tanti gli aretini che oggi hanno accompagnato madre e figlio nell’ultimo viaggio. La cerimonia si è svolta nella chiesa di Santa Maria delle Grazie. Poi entrambi sono stati portati nel cimitero di Sant’Anastasio per la sepoltura.

Nadia Frulli
Nadia Frulli
Invia per email  |  Stampa  |   12 ottobre 2017 16:37  |  Pubblicato in Cronaca, Arezzo


Insieme fino alla fine. Anche nell’ultimo viaggio. Si sono celebrati oggi i funerali di Giancarlo Palazzi e Dina Sorini. Madre e figlio, morti in un dramma della disperazione. Lui, pensionato ed ex operaio del comune di Arezzo, aveva 67 anni, lei ne aveva 86. Dietro al tragedia, la malattia e la paura per il futuro.


Erano in tanti gli aretini che oggi hanno accompagnato madre e figlio in questo ultimo viaggio. Circa 200 persone affollavano la piccola ma suggestiva chiesa di Santa Maria delle Grazie.  Una cerimonia sobria e breve.  Poi entrambi sono stati portati, da Etruria Onoranze Funebri, nel cimitero di Sant’Anastasio per la sepoltura.

Amici, parenti, conoscenti di Giancarlo e Dina hanno dato l’ultimo saluto. Poi la mesta processione di auto si è incamminata verso il camposanto seguendo i due carri funebri bianchi.

LA TRAGEDIA

Figlio e madre si era allontanati domenica scorsa, poco dopo le 12, dall’abitazione che condividevano. Sono saliti a bordo dell’auto nuova di Giancarlo, una Dacia Sandero e non hanno fatto più ritorno. Li ha ritrovati l’indomani la polizia, dopo una notte di ricerche. Erano in auto, a Palazzo del Pero, seduti uno accanto all’altra, morti. Il figlio aveva sparato alla madre e poi si era tolto la vita.

 Nadia Frulli 
Nadia FrulliUna laurea, un master e tanta voglia di raccontare la propria città.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus