Sfondano l'ingresso e poi fanno esplodere il bancomat: colpo da 48mila euro

L'intera scena sarebbe stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza dell'istituto di credito e adesso le immagini sono al vaglio degli inquirenti

 

E' bastata una manciata di muniti per devastare completamente una banca e scappare con 48mila euro in contanti. Colpo col botto ad Olmo dove questa mattina, alle 4 circa, un manipolo di malviventi (forse tre o quattro) hanno messo a ferro e fuoco la filiale di Ubi Banca situata all'interno del centro commerciale I Pini, lungo la regionale 71.

Secondo quanto ricostruito dai poliziotti della Squadra Mobile di Arezzo, coordinati da Francesco Morselli, il raid è avvenuto poco prima dell'alba. In quel momento, il silenzio di una mattina come tante altre è stato rotto prima dal tonfo di una parete a vetri infranta e poi dal fragore di un'esplosione.

I malviventi si sono fiondati contro l'ingresso utilizzando come ariete una Fiat 500 bianca rubata poco prima a Rigutino. Una volta dentro alla filiale si sono diretti verso la cassaforte del bancomat. Hanno sistemato dell'esplosivo (presumibilmente polvere da sparo) ed hanno fatto saltare in aria la cassetta. All'interno 48mila euro in contanti sistemati poche ore prima dagli impiegati per fare fronte alle esigenze del fine settimana. Dopo aver recuperato il denaro se la sono data a gambe levate facendo perdere le proprie tracce. Inutile la corsa sul posto dell'agenzia di vigilanza e delle forze dell'ordine, al loro arrivo hanno trovato soltanto devastazione.

Inutile anche l'allarme di sicurezza che, malgrado sia entrato regolarmente in funzione, non ha scoraggiato i ladri che imperterriti hanno proseguito nel loro lavoro. L'intera scena sarebbe stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza dell'istituto di credito e adesso le immagini sono al vaglio degli inquirenti. Sotto attenta analisi anche le altre immagini immortalate attraverso altri occhi elettronici della zona.

Sul posto la scientifica che ha provveduto ad effettuare un attento ed accurato controllo di tutta la scena cercando indizi utili a risalire all'identità degli autori della spaccata.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento