Fanno incetta di Pocket Coffee e adesivi per dentiere: colpiti 5 supermercati in poche ore

Lui 26 anni e lei 23, hanno messo a segno una serie di colpi nell'arco di pochissimo tempo negli esercizi della Valtiberina toscana e umbra. Sono stati arrestati dai carabinieri di Sansepolcro

I carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile della compagnia di Sansepolcro hanno tratto in arresto una coppia di giovani, 26 anni lui e 23 lei, entrambi di nazionalità romena, per aver messo a segno 5 furti in poche ore in Valtiberina, a cavallo tra le provincie di Arezzo e Perugia, ai danni di supermercati.

Chi sono i due arrestati

Entrambi con alle spalle parecchi analoghi precedenti di polizia, sono stati sorpresi dai militari all’uscita del centro commerciale di Sansepolcro, mentre tentavano di portare via decine e decine di prodotti per l’igiene personale, profumi e cioccolatini, tutto nascosto nella borsa della ragazza. Gli investigatori, avendo riconosciuto la giovane perché già precedentemente colpita dal foglio di via obbligatorio, hanno seguito a distanza i movimenti dei due, per poi fermarli all’uscita del supermercato con la borsa ricolma di refurtiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini e i 5 furti

In seguito al fermo, i militari hanno poi perquisito accuratamente la loro auto, una sportiva di grossa cilindrata, rinvenendo un notevole bottino che ha consentito agli uomini dell’Arma di risalire agli altri furti commessi dalla coppia nelle ore precedenti. In totale sono stati svaligiati cinque supermercati, due nella Valtiberina aretina e tre nell’alta valla del Tevere umbra, per un valore complessivo di circa tremila euro; c'erano Pocket Coffee decaffeinati, spray coloranti per ritocco dei capelli, adesivi per dentiere, moke, saponi e profumi. La refurtiva è stata interamente riconsegnata agli aventi diritto. Dopo la convalida dell’arresto e il giudizio per direttissima, i due sono stati condannati a 8 mesi di reclusione, mentre per i furti commessi fuori provincia saranno sottoposti a un altro processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Ambulante sventa un furto e l'azienda lo assume. Iboyi tra i dipendenti di Obi

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento