Francesca e Allyson, due angeli aretini tra le macerie di Genova. Ecco l'unità cinofila dei vigili del fuoco

Tra gli angeli di Genova, che in queste ore scavano e che hanno soccorso le vittime del crollo del ponte Morandi,  ce ne sono anche due speciali: Francesca e Allyson. Sono partite ieri sera dalla caserma dei vigili del fuoco di Arezzo. Sono...

IMG-20180815-WA0021

Tra gli angeli di Genova, che in queste ore scavano e che hanno soccorso le vittime del crollo del ponte Morandi, ce ne sono anche due speciali: Francesca e Allyson. Sono partite ieri sera dalla caserma dei vigili del fuoco di Arezzo. Sono l'unità cinofila dei pompieri della città. Hanno portato soccorso ad Amatrice, sono intervenute in numerose ricerche di persona in Toscana.

Da ieri sera alle 23 sono operative in una delle quattro zone nelle quali è stata divisa l'area del drammatico crollo. "In tutto - spiega Francesca Pagliai - siamo 32 unità cinofile provenienti da tutta Italia. Allyson, una labrador chocolate, è addestrata per cercare tra le macerie e in superficie. Come gli altri cani delle varie unità è in grado di distinguere l'odore dei soccorritori che sono superficie da quello di feriti sotto alle macerie. Gli odori dei carburanti che possono trovarsi nella zona (trenta veicoli sarebbero rimasti schiacciati tra le macerie ndr) non la distolgono dal suo compito, va a cercare solo le persone".

Ogni unità cinofila lavorerà con turni di due ore. Francesca e Allyson hanno iniziato nella notte appena trascorsa, in uno spicchio delimitato e illuminato a giorno con speciali faretti. Probabilmente per i prossimi due giorni le ricerche proseguiranno. La speranza è quella di trovare dei superstiti: una drammatica lotta contro il tempo. Perché ogni minuto è prezioso. Non solo, spetta a loro individuare e aiutare così a ripoetare alla luce i corpi di chi non ce l'ha fatta.

L'unità cinofila però non è l'unica partita da Arezzo: ieri alla volta di Genova si è alzato in volo anche l'elicottero Drago, con l'equipaggio composto da 5 vigili del fuoco.

GLI AIUTI DALLA TOSCANA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre la Toscana si è detta subito pronta a inviare uno o due elicotteri. Ha immediatamente fatto una ricognizione dei posti letto disponibili in regione, privilegiando ovviamente la zona nord ovest, più vicina a Genova. Pronti a partire con il posto medico avanzato, che vede integrati anche specialisti del Meyer. Sono a disposizione ambulanze e personale sanitario del 118. Sono pronte anche scorte di farmaci, presidi medici e sanitari in genere. Dal Gaslini, l'ospedale pediatrico di Genova, è giunta una richiesta di farmaci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Scocca l'ora di Arezzo a 4 Ristoranti: tutto quello che c'è da sapere sulla puntata

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento