Fiordaliso, lite con il capotreno nella tratta Arezzo-Roma: "Ho dovuto pagare il biglietto per due chihuahua"

L'episodio è stato raccontato nei giorni scorsi sul profilo social della cantante

Marina Fiordaliso racconta su Twitter una lite avuta negli scorsi giorni con un capotreno nella tratta tra Arezzo e Roma. La cantante stava viaggiando in un convoglio insieme ai suoi cani, due chihuahua, quando l'addetto delle ferrovie le ha fatto notare che gli animali erano sprovvisti di museruola e biglietto. 

Il tweet e la lite

"Sto litigando ferocemente con un capo treno che dice che i miei 'ciwi' devono pagare il biglietto e che devono avere la museruola", scrive in un tweet, "quando i cani di piccola taglia sul treno non pagano. Ora parte la lite furibonda. già il mio treno era in ritardo ed ho preso un locale". "Fatti valere, Fiorda! - le risponde l'amica Rita Dalla Chiesa - La museruola a quelle due pulci?". 

Poco dopo, la cantante fa sapere di aver acquistato due biglietti per i suoi amici a quattro zampe, ma annuncia che farà reclamo perché "il regolamento dà ragione a me".

"Ho pagato 34 euro per il tratto Arezzo-Roma. E NON DOVEVO PAGARE. Trenitalia, qui siamo alla follia. Ora farò reclamo. Non ho voglia di venire alle mani". E ancora: "Io ho pagato 14 euro di biglietto per l'unico treno che mi portava a Roma. I miei due chihuahua 34.50. Non state bene". 

Al momento lo staff social di Trenitalia non ha ancora ai messaggi dell'artista. 

fiordaliso cani-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiordaliso, lite con il capotreno nella tratta Arezzo-Roma: "Ho dovuto pagare il biglietto per due chihuahua"

  • Batterio killer New Delhi in Toscana: arrivano i test rapidi. E Mugnai scrive al ministro della Salute

  • "Siamo increduli e addolorati, Federico conosce solo il lavoro". Così gli amici di Ferrini, accusato di omicidio

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento