Dramma sulla E45, guard rail sfondato e volo di 30 metri: la morte di Codovini, imprenditore dell’anno 2016

Un colpo di sonno, forse un malore. Sono le ipotesi su cui sta lavorando la Polizia stradale di Città di Castello in merito al fuori strada mortale che si è verificato questa notte, intorno alle 2, sulla superstrada E45 e che è costato la vita all’imprenditore umbro Giuseppe Codovini

Mattia Cialini
Mattia Cialini
Invia per email  |  Stampa  |   17 settembre 2017 10:33  |  Pubblicato in Cronaca, Valtiberina

Articoli correlati



Un colpo di sonno, forse un  malore. Sono le ipotesi su cui sta lavorando la Polizia stradale di Città di Castello in merito al fuori strada mortale che si è verificato questa notte, intorno alle 2, sulla superstrada E45 e che è costato la vita all’imprenditore umbro Giuseppe Codovini.

Imprenditore di fama nazionale

61 anni, persona molto conosciuta, era azionista e direttore generale della Tiberina Holding, gruppo specializzato nelle lavorazioni meccaniche per automotive, fornitore per Fiat soprattutto, ma anche per Bmw e Daimler. Era stato nominato “imprenditore dell’anno” nel 2016 da Ernst&Young (nella foto accanto, un frame del video di EY Italy)

Incidente in direzione sud

Codovini era al volante della sua Maserati, diretto verso l’Umbria quando ha perso il controllo del mezzo tra le corsie di Sansepolcro Nord e Sansepolcro Sud. A trecento metri sullo svincolo sud della città di Piero  (al chilometro 138, 42) l’auto ha sbandato, andando prima ad impattare contro il muretto centrale che divide le carreggiate e poi rimbalzando dall’altra parte e sfondando il guard rail.

Il guard rail sfondato

L’auto è precipitata di sotto, cadendo per circa 30 metri. Un impatto tremendo che non ha lasciato scampo al conducente del mezzo. E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco della caserma di Arezzo e dei volontari di Sansepolcro per liberare il corpo della vittima dalle lamiere dell’auto. I sanitari del 118 hanno soltanto potuto constatare l’avvenuto decesso del 61enne.

@MattiaCialini

 Mattia Cialini 
Mattia CialiniNato nel 1983, lacustre trapiantato in Toscana. Vivo ad Arezzo, mi sento a casa anche al Trasimeno e in Maremma. Laureato in comunicazione di massa all'Università di Siena. Amo scrivere, ho la fortuna di farlo per mestiere dal 2002. Sommelier Ais
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus