Si risveglia dopo 90 giorni di coma. Lieto fine per il motociclista travolto da un trattore

L'episodio si è verificato lo scorso 16 giugno poco dopo l'abitato di Monterchi. L'uomo si è svegliato all'ospedale di Foligno dove era ricoverato

Dario Sioli, foto tratta da Teletruria

Dopo novanta giorni di coma ha riaperto gli occhi.
Dario Sioli, il 61enne di Citerna che lo scorso 16 giugno venne travolto da un trattore mentre viaggiava sulla sua moto, si è svegliato.
Un lieto fine per la vicenda che ha riguardato l'autista di autobus che per mesi ha lottato contro la morte.

Il suo risveglio è avvenuto durante i primi giorni di settembre all'ospedale di Foligno.
L'incidente, terribile, accadde sulla regionale 221 al confine tra le regioni Umbria e Toscana a poca distanza dal comune di Monterchi.
Subito dopo l'accaduto l'uomo venne trasferito all'ospedale di Siena in gravissime condizioni dal personale del 118 con il supporto di Pegaso. Qualche settimana più tardi venne dimesso per raggiungere il nosocomio di Città di Castello e poi, da ultimo, quello di Foligno.
Ed è proprio in questo "piccolo" ospedale di provincia che è avvenuto il miracolo. Dopo mesi di coma ha finalmente aperto gli occhi ed iniziato nuovamente a parlare.
La moglie, gli amici e i propri cari non gli hanno mai fatto mancare vicinanza ed affetto e gli sono rimasti vicino sino al suo risveglio.

Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fermato su una Bmw con targa rumena: colpiva i turisti. Scoperto con la "luce nera"

  • Sceicco accusa azienda aretina: "Io truffato per 6 milioni di euro"

  • Un gelo epocale: quando in provincia di Arezzo il termometro arrivò a -30°

  • Sugar è il miglior negozio del pianeta: Arezzo sul tetto del mondo con Mosca e Tokyo

  • Schianto tra auto: tre feriti. Allertato l'elisoccorso Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento