Crac del gruppo Mancini, in aula il commissario straordinario. Entra nel vivo il processo per bancarotta

Gli ufficiali della Guardia di Finanza che hanno seguito le indagini e il commissario straordinario Casilli in aula per testimoniare: entra nel vivo il processo sul crac del Gruppo Mancini, che vede sul banco degli imputati Piero Mancini, ex...

MANCINI

Gli ufficiali della Guardia di Finanza che hanno seguito le indagini e il commissario straordinario Casilli in aula per testimoniare: entra nel vivo il processo sul crac del Gruppo Mancini, che vede sul banco degli imputati Piero Mancini, ex patron dell’Arezzo, insieme alla figlia Jessica, al nipote Giovanni Cappietti (commercialista), e ai due amministratori di società del gruppo Grotti e Sorvillo.

Su di loro pendono nove i capi di imputazione relativi a operazioni infragruppo molto simili fra loro. Stando alla ricostruzione dell'accusa, sostenuta dal procuratore Roberto Rossi, i 4 avrebbero veicolato soldi dello stesso gruppo da una società all’altra, fino a svuotare le casse e causare una “bancarotta per distrazione”. In pratica i soldi di una società venivano prelevati per chiudere i buchi di un’altra società e così via, in un meccanismo che ricorda le scatole cinesi. Nell’arco di circa 10 anni sarebbero state così movimentate alcune decine di milioni di euro e coinvolte le società Mancini Group, Mancini Re, Ciet Impianti e Coeti. La strategia difensiva impostata dal legale Luca Fanfani punterà invece a chiarire e giustificare proprio lo spostamento di queste ingenti quantità di denaro. Domani mattina, incalzati dalle domande del pm e dal controesame della difesa, di fronte al collegio presieduto dal giudice Angela Avila, saranno chiamati a deporre numerosi testi. Tra questi i finanzieri che condussero le indagini, che ricostruiranno in aula i nodi cruciali dell'inchiesta, e il commissario straordinario Antonio Casilli che probabilmente sarà chiamato a descrivere la situazione che trovò al suo arrivo.

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento