Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

Notizie positive per la città che inizia a raccogliere i frutti dei comportamenti corretti. "Ma non siamo fuori dall'emergenza"

Sorridente, ma senza cedere troppo all'ottimismo, il sindaco Alessandro Ghinelli questa sera ha annunciato notizie positive nella sua consueta conferenza stampa pomeridiana. L'argomento naturalmente è l'emergenza sanitaria - divenuta globale - che da settimane ormai tiene con il fiato sospeso anche gli aretini. E proprio oggi, giorno in cui era atteso il picco dei contagi, la città fa i conti con un dato tanto inatteso quanto gradito: zero contagi da Coronavirus.

"Porto buone notizie un po' per tutti - ha esordito prima di fare il punto della situazione -, la nostra città nell'ultima giornata non ha registrato nuovi cotagi: 39 erano e 39 sono rimasti i casi positivi. Questo mi fa piacere, perché significa che i nostri comportamenti sono stati corretti. Ma non significa che siamo fuori dall'emergenza. Anzi. Dobbiamo inoltre ricordare che questo andamento può dipendere talvolta dal ritardo con cui vengono processati i tamponi. Quindi non ci lasciamo andare e continuiamo così, consapevoli che se il numero di contagi continuerà pian piano a erodersi ci avvieremo verso la risoluzione del problema". 

Stando alle previsioni dei sanitari entro questa settimana i casi in città sarebbero dovuti arrivare a 40. In effetti il numero è stato sfiorato: quanto basta, secondo il primo cittadino, per confutare l'accuratezza delle proiezioni statistiche. Anche c'era un po' di timore dopo l'aumento di contagi che si sono verificati durante la settimana: quello comunicato oggi, invece è stato il bollettino più positivo. 

"Analogamente - ha spiegato Ghinelli - anche la provincia è passata dai 20 casi di ieri l'altro ai 6 di oggi. Anche se il numero totale dei contagi è alto, l'incremento si sta riducendo. Certo, restano alcune aree più critiche - ad esempio Badia Tedalda - dove c'è un contagio attivo. Per questo dobbiamo fare massima attenzione agli spostamenti". 

Aumenta invece il numero di soggetti in quarantena. Quattro persone hanno concluso il loro periodo di isolamento, ma oggi altre 15 lo hanno iniziato, "pertanto da 127 sono passate a 138 (dei quali 121 adulti e gli altri minori)". 

Addio droni

Questa sera Ghinelli ha annunciato anche lo stop all'uso dei droni in seguito ad una nuova disposizione del dipartimento di Pubblica Sicurezza. Ad Arezzo sono stati impiegati fin dal primo momento e grazie alle immagini acquisite ci sono stati già i primi risultati per il controllo del territorio.

"Oggi comunque la polizia municipale - ha spiegato il primo cittadino - ha eseguito attenti controlli nei parchi. Sono state eseguite verifica su 85 persone ed elevate 5 sanzioni per contravvenzioni al decreto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

  • Morto durante un giro in moto: l'amico Gamurrini ha tentato di salvarlo. Agnelli: "Sconvolti"

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento