Fermato con gli amici per un controllo anti assembramento, insulta i carabinieri e viene denunciato

Movimentato episodio a San Giovanni Valdarno: il giovane è stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale

Fermato per i controlli anti assembramento ha dato in escandescenze e alla fine è stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale. Protagonista della movimentata vicenda è un giovane disoccupato di origine albanese, con precedenti penali legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, nell’ambito dei normali controlli del territorio da parte dei Carabinieri di San Giovanni Valdarno, finalizzati anche a prevenire eventuali assembramenti per contrastare la diffusione del Coronavirus, era stato fermato con alcuni amici.  In pochi minuti però il giovane ha dato in escandescenza ed ha cominciato ad inveire contro i due militari, insultandoli. I Carabinieri, dopo aver cercato di calmarlo,senza successo, viste le frasi offensive pronunciate in presenza di altri cittadini, "altro non hanno potuto fare che procedere nei confronti del ragazzo per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Boscaiolo 47enne muore schiacciato da un albero. E' un incidente sul lavoro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento